rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Economia Zola Predosa / Via Nino Nannetti

Yoox, fusione con Net-A-Porter: attese sinergie a regime per 60 milioni di euro

Soddisfatto Federico Marchetti, Fondatore del Gruppo bolognese: "Si darà vita ad un Gruppo leader su scala mondiale destinato a portare un ulteriore cambiamento nella moda online"

YOOX S.p.A, il partner globale di Internet retail per i principali brand della moda, ha sottoscritto con Compagnie Financière Richemont S.A. (“Richemont”), azionista di controllo di The Net-A-Porter Group Limited (“Net-A-Porter”), tra i principali retailer a livello mondiale di lusso online, un accordo finalizzato alla fusione tra le due società mediante concambio in azioni YOOX. L’operazione darà vita a YOOX Net-A-Porter Group (il “Gruppo”) leader globale indipendente nel luxury fashion e-commerce, con ricavi netti aggregati pari a circa 1,3 miliardi di Euro e un EBITDA Adjusted aggregato di circa 108 milioni di Euro nel 2014.

Soddisfatto Federico Marchetti, Fondatore del Gruppo bolognese YOOX e Amministratore Delegato di YOOX Net-A-Porter Group: “La fusione tra YOOX e Net-A-Porter darà vita ad un Gruppo leader su scala mondiale destinato a portare un ulteriore cambiamento nella moda online. Nei 15 anni dalla loro fondazione, entrambe le società hanno creato un mercato, trasformato il settore e con la loro fusione si apriranno ulteriori prospettive di crescita”. L’unione tra le due realtà – sottolinea Marchetti – “e delle competenze distintive ci permetterà inoltre di rafforzare ancora di più il legame con i marchi del lusso, offrendo loro maggiori opportunità su una piattaforma indipendente, completa e specializzata, che opera a livello globale. Sono molto soddisfatto di poter annunciare che il nuovo Gruppo continuerà ad essere quotato a Milano e ad avere sede in Italia”.
 
PRINCIPALI TERMINI DELL’OPERAZIONE. Richemont, come unico azionista di Newco, verrà a detenere il 50% del capitale sociale della società risultante dalla fusione.
YOOX continuerà ad essere quotata alla Borsa di Milano, ad avere sede legale in Italia, e al perfezionamento della fusione sarà rinominata YOOX Net-A-Porter Group.
Federico Marchetti, Fondatore e Amministratore Delegato di YOOX Group, sarà Amministratore Delegato di YOOX Net-A-Porter Group.
Natalie Massenet, Fondatrice e Presidente di Net-A-Porter, sarà Presidente di YOOX Net-A-Porter Group con responsabilità definite.
Al completamento della fusione, YOOX Net-A-Porter Group intende promuovere un aumento di capitale fino a un massimo di 200 milioni di Euro per finanziare nuove opportunità di crescita e l’integrazione, anche con il fine di favorire l’ingresso di potenziali investitori strategici e mantenere la massima flessibilità finanziaria.

Per l’azienda bolognese il matrimonio con Net-a-porter avrà diversi benefici: “La fusione unisce due realtà con business fortemente complementari in grado di raggiungere tutti i principali mercati geografici del lusso e le diverse tipologie di clienti”. Inoltre, si avrà così ‘una piattaforma ancor più estesa che rafforza ulteriormente le partnership con i brand e ulteriori significative opportunità di crescita grazie a competenze e presenza geografica altamente complementari”. La fusione porterà ad accumulare ‘più di 2 milioni  di clienti a livello globale con una elevata capacità di spesa e oltre 24 milioni di visitatori unici al mese’ inoltre si avrà ‘una maggiore diversificazione del portafoglio di business e un mix geografico più bilanciato’. Con la partnership sono attese sinergie a regime per circa 60 milioni di Euro a partire dal terzo esercizio dal completamento della fusione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Yoox, fusione con Net-A-Porter: attese sinergie a regime per 60 milioni di euro

BolognaToday è in caricamento