Economia

Agro-industria 4.0, Alma Mater e il Gruppo BF siglano accordo

Firmato un accordo di collaborazione tra l'Ateneo e il Gruppo BF S.p.A per progettare soluzioni innovative e attività formative in un settore strategico e di grande valore scientifico come l'agroalimentare

L'Università di Bologna e BF S.p.A., importante gruppo agroindustriale italiano, impegnato nella produzione di filiere alimentari 100% italiane dal seme alla tavola e nelle applicazioni dei principi dell’agricoltura di precisione, hanno firmato un accordo quadro di collaborazione della durata di cinque anni.

Si tratta di un accordo di interesse strategico attraverso il quale l’Università intende avviare la collaborazione con B.F., riconoscendo entrambe che lo sviluppo della ricerca e della formazione nel settore dell’agro-industria 4.0 costituisce un’opportunità di elevato interesse strategico e valore scientifico. 

Le due realtà intendono consolidare la collaborazione nel suddetto settore, anche mediante progettualità da sviluppare congiuntamente nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).
Le collaborazioni si inseriscono perfettamente nello scenario nazionale ed europeo che sta attraversando il settore agro-industriale, dei servizi collegati e delle soluzioni innovative.

L’Accordo darà avvio a molteplici opportunità di collaborazione in attività di ricerca, sviluppo e innovazione, trasferimento tecnologico, imprenditorialità, orientamento al lavoro, cooperazione allo sviluppo, sostenibilità della filiera agro-industriale, cultura e innovazione sociale, collaborazioni nell’ambito della didattica e della formazione permanente, partecipazione congiunta a partenariati nel settore dell’agro – industria 4.0 e in tutti gli eventuali altri settori di reciproco interesse.

Lavoro in Alma Mater, nuove misure per il reclutamento di docenti e ricercatori e 16 nuove posizioni di profilo tecnico

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agro-industria 4.0, Alma Mater e il Gruppo BF siglano accordo

BolognaToday è in caricamento