Castel Maggiore: il bilancio comunale è 'Pop' e consultabile online

Alla presentazione del bilancio parteciperà anche la vicepresidente della Regione Emilia - Romagna Elly Schlein

Il Comune di Castel Maggiore

Sarà presentato oggi il bilancio comunale di Castel Maggiore, e in videocollegamento ci sarà anche la vicepresidente della Regione Emilia - Romagna Elly Schlein. Il bilancio 'Pop' è stato redatto in collaborazione con un team specializzato dell’Università di Torino e racchiuso in un fascicolo di 52 pagine distribuito in questi giorni a tutte le famiglie, consultabile anche online

"Il Comune di Castel Maggiore è il secondo a realizzarlo in Italia e in Europa .- si legge in una nota dell'ente - dopo tre anni di sperimentazione nella Città di Torino, il Popular Financial Reporting arriva in Emilia - Romagna. Lo strumento contabile rappresenta le performance degli enti pubblici locali, su base integrata e risponde alla crescente richiesta di maggiore trasparenza e accessibilità alle informazioni relative alla spesa pubblica e all’impegno delle risorse a disposizione.  La partenza è concepire il bilancio comunale integrato, in ottica di consolidamento, con i dati contabili delle società e delle organizzazioni (fondazioni, associazioni) che il Comune delega o coinvolge nell’erogazione dei servizi per i cittadini. Per dirla in parole POP, il bilancio diventa non più un adempimento per addetti ai lavori, ma uno strumento per decidere e condividere le politiche e le strategie dell’azienda pubblica locale con tutti coloro che sono interessati ad esse".

Il Popular Financial Reporting - Bilancio POP raccoglie dati presenti nei documenti contabili e di bilancio del comune e li riorganizza per renderli leggibili e fruibili anche a chi non è esperto di queste cose: insomma serve ad informare i cittadini sulle azioni e sui risultati della Città di Castel Maggiore in maniera chiara e comprensibile, perché i cittadini, infatti, sono i principali portatori di interesse dell’azienda pubblica e perciò è a loro che in primo luogo la Città deve rendicontare in modo chiaro.

L’idea alla base del Bilancio Pop è quella di rendere leggibile uno strumento contabile complesso che rappresenta le performance degli enti pubblici locali, su base integrata con i dati contabili delle società e delle organizzazioni (fondazioni, associazioni) che vengono delegati nell’erogazione di servizi e prestazioni. Per questo motivo, il Bilancio POP, frutto della collaborazione scientifica tra la Città di Castel Maggiore e il Dipartimento di Management dell’Università di Torino, intende rappresentare lo strumento più efficace e maggiormente comprensibile ai non addetti ai lavori.

L'assessore al Bilancio Matteo Cavalieri spiega: "Le idee dei cittadini sono una preziosa risorsa di cui ogni amministratore pubblico deve sempre fare tesoro, al tempo stesso il report diviene uno strumento per mappare l’avanzamento del programma di mandato in termini oggettivi".  

Soddisfatta anche la sindaca Belinda Gottardi : "Siamo convinti di aprire in questo modo una fase di innovazione nella nostra comunicazione con la collettività, di nuova consapevolezza e in definitiva di maturità nell’approccio ai temi della cosa pubblica".

Oggi alle 20:45 in diretta sul canale Facebook del Comune, la presentazione a cui parteciperanno la vicepresidente della Regione Emilia - Romagna Elly Schlein, la sindaca di Castel Maggiore Belinda Gottardi, il coordinatore della ricerca  Paolo Biancone, l’assessore al Bilancio Matteo Cavalieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna verso la zona gialla, Donini: "Aspettiamo una settimana"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Martina stroncata dal covid a 21 anni: "La conoscevo da sempre... usiamo meno leggerezza d'ora in avanti nel parlare della malattia"

  • Nuova ordinanza regionale: confermate le misure, altre attività aperte nei prefestivi

  • Stato di crisi: "Non c'è mobilità, non ci sono i ristori": in autostrada i distributori chiudono

  • Covid Bologna ed Emilia-Romagna, il bollettino: l'epidemia rallenta, ma ci sono 50 morti

Torna su
BolognaToday è in caricamento