Bologna: il numero delle compravendite di abitazioni ha risentito del periodo di lockdown (marzo-aprile), ma i prezzi sono rimasti pressoché stabili

NOTA: I dati inerenti al numero delle compravendite, con le rispettive percentuali di decremento, sono rilevati su base semestrale dall’Agenzia delle Entrate. I dati segnalati invece come Ufficio Studi Gabetti (scontistica, prezzi e tempi medi di vendita) sono rilevati sui primi 9 mesi dell’anno, volendo l’Ufficio Studi rilevare i trend pre, durante e post pandemia, al fine di fornire un sentiment del mercato il più attuale possibile.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BolognaToday

Nel 2020, secondo quanto emerge dalle rilevazioni dell’Ufficio Studi Gabetti, presso le agenzie Gabetti e Grimaldi, il capoluogo emiliano ha mostrato un calo delle compravendite, dovuto all’impatto del lockdown, per poi vedere una ripresa dei volumi transati a partire da giugno in un contesto di quotazioni sostanzialmente stabili. Secondo i dati dell’Agenzia delle Entrate, a Bologna si sono realizzate 2.560 transazioni residenziali nel primo semestre 2020, dato in diminuzione rispetto al primo semestre del 2019 (-18,5%). Le quotazioni - secondo i dati Gabetti, Grimaldi rilevati nei primi nove mesi dell’anno - sono risultate in leggero calo (-0,3%) rispetto ai prezzi di chiusura 2019. In merito alle tempistiche di vendita, gli immobili a Bologna restano sul mercato mediamente 4 mesi, con sconti in sede di chiusura delle trattative intorno al 9,3%. Guardando le diverse zone di Bologna, il Centro Storico mantiene il suo appeal a livello di richieste, con una maggiore vivacità in termini di compravendite, in un contesto di quotazioni in leggero aumento. Nel Centro Storico, Farini risulta tra le zone con le quotazioni più alte: siamo sui 3.900 euro al mq per l’usato medio in buono stato e sui 4.300 euro al mq in caso di soluzioni signorili, che arrivano fino a 4.770 euro al mq per il signorile in ottimo stato. Quotazioni in leggero ribasso per la zona di Santo Stefano, che registra quotazioni intorno ai 3.725 euro al mq per il civile in buono stato e ai 4.525 euro al mq per immobili signorili, fino a 4.825 euro al mq per il signorile in ottimo stato. Come commenta Giuseppe Albanese, titolare dell’agenzia Gabetti Centro e San Felice: “Durante il primo trimestre 2020 il mercato delle compravendite immobiliari è stato sostanzialmente stabile, con tempi di vendita variabili tra i 90 e 100 giorni. Subito dopo la riapertura di maggio siamo riusciti a portare a termine transazioni già accordate precedentemente ma, nonostante questo, si registra un lieve decremento dei potenziali venditori nel trimestre post-Covid con prezzi che hanno mantenuto i livelli del pre-Covid. Le aree residenziali preferite sono quelle localizzate esternamente al centro storico, dove il cliente tipo predilige la presenza di balconi e box auto, per i quali è disposto a spendere tra i 180-220 mila euro per un immobile a due vani e 270-300 mila per trilocali. I tempi medi di vendita hanno subito un aumento arrivando a tre-quattro mesi con sconto finale variabile tra il 7% e l’8%. I giovani sono attenti agli incentivi proposti dallo Stato, come il Superbonus 110%, ottima opportunità per il mercato edilizio in grado di stimolare la compravendita di immobili ristrutturati.” In zona Indipendenza le quotazioni per l’usato medio in buone condizioni si attestano su valori intorno ai 3.275 euro al mq e ai 3.800 euro al mq per soluzioni signorili. Anche in zona Malpighi si riscontrano valori intorno ai 3.100 euro al mq per il civile in buono stato e ai 3.733 euro al mq per immobili signorili. Nelle zone San Vitale e Lame le quotazioni risultano in leggero aumento rispetto all’ultimo semestre 2019, come a Irnerio si sono mantenute stabili: siamo intorno ai 2.650-2.750 euro al mq per il medio in buono stato. Quotazioni intorno ai 3.000-3.400 euro al mq per San Vitale e Lame e 2.850 euro per Irnerio al mq per le soluzioni signorili. Passando alla Cintura Esterna Nord, zona Mazzini ha mostrato quotazioni medie intorno ai 2.450 euro al mq per l’usato medio in buono stato, che salgono a 2.800 euro al mq nel caso di immobili signorili, fino a 3.200 euro al mq per il signorile in ottimo stato. Stabile la zona Murri – Siepelunga che registra quotazioni intorno ai 2.800 euro al mq per il civile in buono stato e sui 3.300 euro al mq per le soluzioni signorili. Come commenta Marcella Ricciardi, responsabile dell’agenzia Grimaldi di Bologna Mazzini-Savena: “Sia la domanda, sia l’offerta erano in aumento nella fase pre-Covid, di contro oggi stanno subendo un rallentamento e gli acquirenti mostrano una maggior attenzione alla qualità e alle caratteristiche del prodotto richiesto. L’offerta ha visto un iniziale ritiro degli immobili dal mercato a causa del lockdown e per un comprensibile timore delle prospettive future, ma sembra si stia ristabilizzando. In zona Mazzini le tipologie più richieste sono bilocali e trilocali in buono stato e la clientela è principalmente composta da investitori, famiglie e lavoratori con un budget di spesa medio intorno ai 200-250 mila euro. I quartieri Murri e Mazzini sono tra i più ricercati, mentre le caratteristiche più richieste sono la presenza di balconi o giardini, il verde condominiale e le zone studio per lo smart working. È aumentata inoltre la domanda di immobili in contesti aperti nelle prime periferie circondate dal verde. Il tempo medio per la conclusione della compravendita si aggira intorno ai sei mesi con uno sconto medio del 10%.” San Donato – Andreini, Saffi, San Donato – Fiera, presentano quotazioni simili e stabili: siamo tra i 2.000 euro al mq e i 2.100 euro al mq per il civile in buono stato e tra i 2.300 euro al mq e i 2.500 euro al mq per soluzioni signorili. Si evidenzia un incremento per zona Bolognina e ancora più positivo per zona Zanardi, quotazioni variabili tra 1.950 euro al mq e 2.000 euro al mq per soluzioni usate in buono stato e tra i 2.400 euro al mq e i 2.500 euro al mq per le soluzioni signorili. Sia la zona Massarenti – Sant’Orsola sia quella Cirenaica presentano quotazioni in diminuzione rispetto al semestre precedente con 2.200-2.500 euro al mq per le soluzioni usate in buono stato e 2.400-2.750 euro al mq per le soluzioni signorili in buono stato. Quotazioni stabili nelle restanti zone della Cintura Esterna Nord: Barca Reno, Santa Viola, Massarenti – Pianeta registrano quotazioni per l’usato medio in buone condizioni che variano tra i 1.700 euro al mq e i 1.850 euro al mq e tra i 2.200 euro al mq e i 2.250 euro al mq per soluzioni signorili. All’interno della Cintura Esterna Sud, le quotazioni più alte si registrano in zona Castiglione – San Mamolo, dove siamo intorno ai 3.700 euro al mq per il civile in buone condizioni e ai 4.575 euro al mq per immobili signorili, fino a 4.850 euro al mq per il signorile ottimo. In zona Colli – Saragozza le quotazioni si attestano tra i 2.800 euro al mq e i 3.200 euro al mq per soluzioni medie a seconda dello stato manutentivo e tra i 3.500 euro al mq e i 4.200 euro al mq per immobili signorili. Quotazioni più contenute in zona Andrea Costa e Funivia, siamo rispettivamente intorno ai 2.600 euro al mq e i 2.300 euro al mq per l’usato di tipologia media in buone condizioni e ai 3.200 euro al mq e i 2.800 euro al mq in caso di immobili signorili. Nella Zona Collinare, quotazioni simili in zona Colli – Ravone e in zona Colli – San Luca: per l’usato medio in buono stato si attestano rispettivamente intorno ai 3.100 euro al mq e 3.200 euro al mq e ai 3.600 euro al mq e 3.800 euro al mq per soluzioni signorili. Infine, nella Zona Periferica si riscontra una certa omogeneità e stabilità per quanto riguarda le quotazioni. In zona Casteldebole, Borgo Panigale, Ferrarese, San Donato – Pilastro e Roveri le quotazioni per il civile in buono stato variano tra i 1.550 euro al mq e i 2.000 euro al mq e tra i 1.900 euro al mq e i 2.200 euro al mq per soluzioni signorili. Forte diminuzione in zona Savena, con quotazioni che si attestano intorno ai 2.050 euro al mq per l’usato di tipologia media in buone condizioni e ai 2.300 euro al mq in caso di immobili signorili. Quotazioni simili e positive in zona Corticella, Lazzaretto, Navile e San Donato – Gomito: siamo tra i 1.700 euro al mq e i 2.000 euro al mq per il civile in buono stato e tra i 2.200 euro al mq e i 2.450 euro al mq per soluzioni signorili. Quotazioni in ribasso per la zona di Fossolo con soluzioni in buono stato tra i 2.050 e i 2.400 euro al mq e i 2.400 e i 2.900 euro al mq per l’ottimo stato.

Torna su
BolognaToday è in caricamento