Economia

Yoox, dopo 21 anni lascia il fondatore: "Entusiasta per nuova avventura, ma commosso"

Federico Marchetti guiderà una task force sulla moda sostenibile voluta da Carlo D'Inghilterra. Il gruppo già nelle mani di una multinazionale svizzera da qualche anno

"Mi sento entusiasta perché sto per iniziare un nuovo capitolo, ma commosso perché Iascio voi e I’azienda che ho creato, di cui mi sono occupato con passione e dedizione negli ultimi ventun anni e che amo ancora come il primo giorno. L’ho cresciuta come una parte di me, e ho avuto Ia fortuna di farlo in una comunità stimolante e creativa come siete stati tutti voi".

E' il messaggio di commiato che Federico Marchetti, fondatore di Yoox, ha lasciato a clienti e dipendenti, nel giorno della sua uscita dal gruppo online dell'alta moda tra i più grandi al mondo.

Marchetti, classe 1969, lanciò l'idea nel lontano 1999, provenendo dal mondo bancario. Da allora, il suo unicorno della moda di lusso venduta online è cresciuta a dismisura, facendo arrivare a una valutazione di circa 5,4 miliardi di Euro tutto il gruppo, dal 2015 affiancato a Net a Porter, della multinazionale svizzera Richemont. 

Che Marchetti, ravennate di origine, dovesse lasciare il timone era già scritto da tempo, e cioè da quando il gruppo svizzero ha rilevato completamente le azioni Ynap e poi si è ritirato dalla borsa.

La nuova avventura di Marchetti ora, che lascia anche la carica di presidente, oltre a quella di amministratore delegato già lasciata mesi fa, sarà quella di partecipare a una task force per la moda sostenibile, voluta fortemente dal principe Carlo d'Inghilterra.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Yoox, dopo 21 anni lascia il fondatore: "Entusiasta per nuova avventura, ma commosso"

BolognaToday è in caricamento