Coronavirus, riaprono i cantieri della Città metropolitana: oltre 53 milioni di euro per scuole e strade

Con la Fase 2 al via anche i cantieri

Il 4 maggio, primo giorno della fase 2, sono ripartiti anche i cantieri nelle scuole superiori e sulle strade provinciali della Città metropolitana di Bologna per un totale di oltre 53 milioni di euro di lavori previsti entro il 2020: 33 milioni per le scuole e 20,7 per la rete viaria.

Scuole 

La prima parte dei lavori previsti nelle scuole è di circa 4 milioni di euro. Quello più consistente è previsto all’istituto Alberghiero “Luigi Veronelli” di Valsamoggia con l’adattamento di un fabbricato scolastico ad uso dell’istituto alberghiero (1.150.000 euro).
Negli altri istituti verranno principalmente eseguiti lavori di adeguamento antincendio (Liceo Copernico, Manfredi Tanari, Liceo Righi, Belluzzi Fioravanti, Crescenzi Pacinotti e Liceo Minghetti succursale, Liceo Gavani, Liceo Fermi e Aldrovandi Rubbiani sede e succursale, Liceo artistico Arcangeli a Bologna, Majorana di San Lazzaro, Montessori Da Vinci di Porretta Terme), mentre al Cassiano succursale di Imola verranno eseguiti lavori di rifacimento e impermeabilizzazione delle coperture e all’istituto Archimede di San Giovanni in Persiceto verranno installate le scale antincendio. 

Edifici e strade 

Tra l’estate e l’autunno partiranno altri 20 cantieri per un totale di oltre 25 milioni di euro.
L’intervento più importante riguarderà la costruzione del Nuovo Polo Dinamico per un investimento di 8.500.000 euro. Una terza parte di interventi è prevista per l'inverno 2020-2021 per un totale di 4 milioni di euro su nove cantieri.

Ripartono anche i lavori già appaltati, ma momentaneamente sospesi, sulle strade provinciali per un totale di 12.340.886,92 di euro.

Gli interventi prevedono: lavori di pavimentazione e messa in sicurezza mediante costruzione di tappeti di usura e trattamenti superficiali monostrato in varie tratte nell’aree della Montagna Ovest e Pianura Ovest (2.619.900 euro);
Lavori di pavimentazione mediante costruzione di tappeti di usura e trattamenti superficiali monostrato, in varie tratte nelle aree della Montagna Est della Pianura Est (3.349.900 euro);
Lavori di fornitura e posa di barriere elastiche e segnaletica verticale per la messa in sicurezza di varie tratte di strade provinciale (381.086,92 euro)
Lavori di pavimentazione mediante costruzione di tappeti di usura e trattamenti superficiali monostrato, in varie tratte nel territorio della Città metropolitana di Bologna (690 mila euro);
Lavori di rifacimento dei giunti dei ponti sulla SP 1 al km 5+867 nel comune di Crevalcore, SP 2 al km 9+618 nel comune di Anzola dell’Emilia e SP 18 al km 0+558 nel comune di Calderaia di Reno (300 mila euro).
Riparte il cantiere del tratto della Ciclovia del Sole sul tracciato ferroviario dismesso Bologna – Verona (5.000.000 euro).

Vi sono altri lavori già appaltati che verranno consegnati a breve ed eseguiti nel corso del 2020 per un totale di circa 783 mila euro. Gli interventi prevedono lavori di fornitura e posa di barriere fonoassorbenti su varie strade provinciali (400 mila euro), razionalizzazione della intersezione con costruzione di rotatoria sulle SP 65 “Della Futa” e SP 60 “San Benedetto Val di Sambro” nel territorio del comune di Monghidoro (200 mila euro), lavori di consolidamento delle scarpate di valle al Km 5+050 e al Km 8+900 della SP 40 “Passo Zanchetto Porretta Terme” mediante costruzione di opere di sostegno nel territorio del comune di Camugnano (183 mila euro).

Una terza parte dei lavori riguarda progetti con gare da avviare - i cui tempi sono subordinati alle procedure di appalto - per un totale di 6.861.843,36 euro tra cui vari lavori di sistemazione di movimenti franosi dovuti  al dissesto idrogeologico (circa 2.000.000 euro), lavori di pavimentazione mediante costruzione di tappeti di usura e trattamenti superficiali monostrato, in varie tratte nei Comuni della Montagna Est e Pianura Est e Montagna Ovest e Pianura Ovest (3.300.000 euro), interventi a ponti (circa 530.000 euro), interventi su segnaletica e barriere (circa 1.000.000 euro).

Per il miglioramento della sicurezza della rete viaria la Regione ha inoltre messo a disposizione della Città metropolitana oltre 728 mila euro. Le risorse, che devono essere approvate con la prossima variazione di Bilancio, verranno utilizzate da palazzo Malvezzi per interventi di messa in sicurezza su tratte e intersezioni di varie strade provinciali ad alta incidentalità (158.570,36 euro);
lavori di pavimentazione mediante costruzione di tappeti d’usura e trattamenti superficiali monostrato, in varie tratte nei Comuni della Pianura (190.000 euro);
lavori di messa in sicurezza pavimentazioni  mediante realizzazione di trattamenti superficiali monostrato, in varie tratte nei territori dei comuni della Montagna Est e della Montagna Ovest (380.000 euro).

Come si viaggia in fase 2: a bordo di un autobus Tper a Bologna | VIDEO

Coronavirus, primo giorno fase 2: 19mila persone sui treni regionali dell’Emilia Romagna

Coronavirus Bologna e provincia 4 maggio: "Bene Imola: né contagi né decessi"

Coronavirus Emilia-Romagna, il bollettino del 4 maggio: "Continuano a calare i casi attivi"

VIDEO | Primo giorno - Fase 2: pomeriggio assolato, pienone ai Giardini

Coronavirus, tra due settimane altri 4 milioni di mascherine gratuite

Covid-19, fase 2: ecco il nuovo modello di autocertificazione. Scaricalo qui

Coronavirus, fase 2 anche per gli ospedali: al via le prime prestazioni non urgenti

Coronavirus, fase 2: chi sono i 'congiunti' che si possono incontrare?

Covid-19, fase 2: quali spostamenti sono consentiti? Le domande più frequenti

Covid-19, i ricercatori Unibo: "Il vaccino dovrà tenere conto di una speciale proteina, la Spike"

Ecco il testo completo del nuovo DPCM 26 aprile 2020

Farmaci e spesa a casa, aiuti alimentari, supporto anziani e persone fragili: servizi attivi e numeri utili

Coronavirus e consegne a domicilio: segnala a BolognaToday la tua attività!


 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm, le misure in arrivo e le regioni a rischio maggiore (Emilia Romagna tra queste)

  • Nuovo Dpcm: colori regioni e nuovi criteri, Emilia Romagna a rischio zona rossa?

  • Red Ronnie contro la serie su San Patrignano: "Solo aspetti negativi, ma molti sono ancora vivi grazie a Muccioli"

  • Schivata la zona rossa, l'Emilia Romagna resta arancione

  • Dpcm e zona arancione, fioccano multe per violazione del coprifuoco e uscita dai comuni di residenza

  • Bocciata alla maturità in Dad: Tar le dà ragione, esame da rifare

Torna su
BolognaToday è in caricamento