rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Economia

Caro bollette ed energia, ecco come i rincari gravano sul nostro portafogli

Su base annua l'impennata più evidente riguarda il settore che comprende abitazione, acqua, elettricità e combustibili

Prezzi in aumento? L'ufficio Statistica del Comune di Bologna lo spiega in numeri: a febbraio nel capoluogo emiliano l'indice dei prezzi al consumo per l'intera collettività ha fatto registrare una variazione congiunturale (cioè rispetto a gennaio) del +0,5% e un tasso tendenziale (rispetto allo scorso febbraio) del +6%, dopo che a gennaio le due voci avevano segnato rispettivamente un +2,3% e un +5,8%.
Isolando i beni energetici, la variazione congiunturale è del +2,6% (dopo il +16,6% di gennaio), mentre quella rapportata al febbraio dell'anno scorso vola al +48,7% (dopo il +46,1% di gennaio). Nel raffronto con gennaio, parlando per macro aree, l'aumento maggiore è quello dei trasporti: un +1,8% che porta a +7,8% il paragone con il febbraio 2021.

Caro bollette energia e guerra Ucraina, gli artigiani: "Cantieri rischiano il blocco"

Mentre su base annua l'impennata più evidente riguarda il settore che comprende abitazione, acqua, elettricità e combustibili: +29,4%; ma i rincari sono in frenata, visto che si registra un +0,5% su gennaio dopo il +13,2% di gennaio su dicembre. Su base annua aumentano anche mobili e articoli per la casa (+5,1%), servizi ricettivi e di ristorazione (+5%), prodotti alimentari e bevande analcoliche (+5%), ricreazione, spettacoli e cultura (+1,6%), abbigliamento e calzature (+1,5), servizi sanitari e spese per la salute (+0,3%).
Calano invece i prezzi per le comunicazioni (-3,7%) e l'istruzione (-0,7%). Nulla la variazione per il settore delle bevande alcoliche e dei tabacchi.

Donne, dai clienti Despar 25mila euro: "Boccata d'ossigeno per le case rifugio" | VIDEO

Tra gli alimenti, i rincari annui più marcati riguardano vegetali (+12,5%) e frutta (+10,5), in aumento anche rispetto a gennaio (rispettivamente +2,7% e +0,6%). Il tasso tendenziale dei beni sale al +9,4% mentre l'inflazione dei servizi va a +2%. La "componente di fondo", che esclude gli alimentari e i prodotti energetici, resta a +2%. (Dire)

Caro bollette, anticipo Comune alle piscine, Usb: "Azzerare la Tari"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caro bollette ed energia, ecco come i rincari gravano sul nostro portafogli

BolognaToday è in caricamento