Economia

Casa, Caritas Bologna: "Non si affitta per diffidenza, sblocco sfratti e licenziamenti di difficile gestione"

Un emendamento al decreto sostegni ha concesso una proroga parziale agli sfratti: "C'è una fascia grigia che rischia di trovarsi in condizioni molto difficili"

Una precisa campagna culturale rivolta a chi è proprietario di una casa ma non la affitta per diffidenza. Così don Matteo Prosperini, direttore della Caritas diocesana, durante una commissione del Consiglio comunale. "E' importante agire con un'azione culturale, se penso a quante abitazioni sono vuote e al problema casa che c'è", e aggiungendo che esiste un tema di "discriminazione" e di "diffidenza nei confronti di certe categorie".

"E' un tema culturale su cui non possiamo più soprassedere - afferma don Prosperini - ci sono persone che magari hanno anche un lavoro regolare a cui però non viene data una chance. Dobbiamo unirci in rete e pensare a uno slogan cittadino": un modo per sensibilizzare "quelle persone che hanno delle case, ma per barriere culturali e diffidenze non affittano a certe categorie".

Anche Ilaria Avoni, vicepresidente di Piazza grande, concorda con la necessità di "mettere insieme i soggetti che in città possono fare da regia per i progetti e le risorse, che ci sono e sono già molte, facilitando allo stesso tempo l'incontro tra domanda e offerta". Ad ostacolarlo c'è "sicuramente il tema delle discriminazioni", continua "anche perchè lo sblocco degli sfratti si avvicina e c'è tutta una fascia grigia che rischia di trovarsi in condizioni molto difficili".

Blocco sfratti, proroga parziale

Un emendamento al decreto sostegni, approvato il 4 maggio in commissione Bilancio e Finanze del Senato, ha suddiviso in tre blocchi gli sfratti esecutivi fermi dall'inizio della pandemia in Tribunale: per quelli emessi prima della pandemia il blocco scadrà il 30 giugno, per quelli dal 28 febbraio 2020 al 30 settembre 2020 lo stop arriverà al 30 settembre 2021, mentre per quelli tra l'1 ottobre 2020 e il 30 giugno 2021 l'esecuzione è sospesa fino al 31 dicembre 2021.

La combinazione tra sblocco degli sfratti e sblocco dei licenziamenti "può davvero produrre una situazione di difficile gestione"

Si registra "una crescita esponenziale delle morosità, su questo pende la spada di Damocle dello sblocco degli sfratti e siamo molto preoccupati", aggiunge Alessandro Blasi di YaBasta. "Per quanto Comune e Regione abbiano messo in campo degli interventi - riconosce Blasi - molto probabilmente non saranno sufficienti rispetto alle dimensioni del fenomeno e al numero di sfratti che sta maturando, perchè le procedure stanno andando avanti".

La combinazione tra sblocco degli sfratti e sblocco dei licenziamenti "può davvero produrre una situazione di difficile gestione", sottolinea Maurizio Bergamaschi, docente di Sociologia dell'Alma Mater "è giusto ricordare l'impegno dell'amministrazione locale sul versante housing first - ma -  se a questo intervento non si accompagnano politiche pubbliche sul piano abitativo, anche questa iniziativa rischia di rimanere depotenziata e sul piano nazionale la direzione verso cui ci si sta muovendo non e certo quella maggiormente auspicabile". Il docente, in specifico, segnala che nel decreto Sostegni bis "si prevede la concessione di mutui per l'acquisto della casa agli under 36, giustissimo, ma la casa di proprietà non è la priorità perche' piuttosto sarebbe importante sostenere gli affitti". Bergamaschi, "Mangiando a un tavolo singolo con il plexiglass davanti, la mensa perde l'aspetto di comunione e di rapporto con i volontari", conclude don Prosperini. (dire)

Sfratto in Bolognina, la denuncia di Adl Cobas: "I bimbi hanno rischiato la Dad in strada"

Schlein, l'identikit del nuovo povero: "Donna italiana con figli, tra 35-45 anni"

La fine del blocco sfratti allerta il sindacato inquilini: "Rischio conflitto senza precedenti"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casa, Caritas Bologna: "Non si affitta per diffidenza, sblocco sfratti e licenziamenti di difficile gestione"

BolognaToday è in caricamento