rotate-mobile
Economia

Falle nel sistema Cashback, Adiconsum: "Molte segnalazioni per errori su importi e transazioni"

La responsabile dell'area di Bologna Caterina Vinci: ""In poco tempo abbiamo raccolto una cinquantina di lamentele e i problemi sono sempre gli stessi. Consumatori delusi"

Il Cashback di Natale, il primo sistema di rimborso da parte dello Stato sperimentato durante le passate festività a favore degli acquisti effettuati in negozi "fisici" (così da incentivarli al posto del web), sembra non essere andato proprio liscio. A elencare una lunga lista di segnalazioni è Caterina Vinci, responsabile operativa di Adiconsum area metropolitana bolognese, che conferma alcune problematiche rilevate su tutto il territorio nazionale e che riguardano principalmente un malfunzionamento generale con errori negli importi e transazioni non registrate: "Stiamo raccogliendo molte mancate rilevazioni di pagamenti che hanno portato anche al non raggiungimento dei 10 movimenti necessari per accedere al rimborso del 10%, deludendo così i consumatori" spiega la responsabile dell'associazione. 

"Importi errati e alla fine tanti rimborsi non ottenuti"

Quello che descrive Vinci corrisponde allo scenario nazionale, così come racconta Carlo De Masi, Presidente di Adiconsum: "In tantissimi stanno segnalando ai nostri sportelli e sui social il malfunzionamento del Cashback. Andando, infatti, nella sezione 'Portafoglio' dell’App 'IO' è indicata l’entità definitiva di ciò che verrà accreditato a febbraio in base agli acquisti fatti fino al 31 dicembre 2020. Nelle segnalazioni dei cittadini-consumatori si denuncia che gli importi riportati sono errati, in quanto le transazioni indicate sono inferiori a quelle realmente effettuate, anche se avvenute nello stesso esercizio commerciale o utilizzando lo stesso circuito della carta di credito. La questione dal nostro punto di vista è grave perchè non fa ottenere i rimborsi dovuti e soprattutto fa venire meno la fiducia dei consumatori nei confronti della 'trasformazione digitale' in atto, non agevolando la ripresa economica del nostro Paese".

Come fare il reclamo e a chi rivolgersi per segnalare i malfunzionamenti

"In poco tempo abbiamo raccolto una cinquantina di lamentele dalla provincia di Bologna e le problematiche più frequenti sono state la registrazione delle carte all'inizio e poi i mancati accrediti. Il gestore dei reclami per mancato o inesatto accredito dei rimborsi del Cashback è comunque Consap e sono loro a gestire le controversie". 

Dal 1°gennaio nuove regole: cosa cambia rispetto a Natale

Non sono più 10 ma 50 i pagamenti da effettuare per ogni semestre (a dicembre erano 10 in totale) utilizzando carta di credito o bancomat e la percentuale di rimborso è sempre il 10%. Bisogna, come la proma volta, scaricare la app "Io". Resta di 150 euro la soglia sulla quale si basa il rimborso. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falle nel sistema Cashback, Adiconsum: "Molte segnalazioni per errori su importi e transazioni"

BolognaToday è in caricamento