Scuola, Castaldini (FI) : "Fondi ad alunni disabili delle paritarie per insegnante di sostegno"

Emendamento al bilancio, la capogruppo di Forza Italia in Regione: 2 milioni e 400 mila euro in totale "per assumere un insegnante di sostegno per le famiglie di 800 alunni con disabilità"

Foto FB

Un aiuto concreto per permettere alle famiglie di pagare in piccola parte l’insegnante di sostegno. Questo, in sintesi, l'emendamento presentato da Valentina Castaldini, consigliera e capogruppo di Forza Italia in Regione: 2 milioni e 400 mila euro in totale "per assumere un insegnante di sostegno per le famiglie di 800 alunni con disabilità alle scuole paritarie. Pronti a mediare per introdurre correttivi se necessari, certi che ne valga la pena per il futuro scolastico dei bambini". 

Ad oggi gli alunni con disabilità che potrebbero beneficiare di questo nobile progetto in tutta l’Emilia-Romagna sono all’incirca 800, secondo la stima della consigliera: "Una cifra di cui disponiamo - spiega - e che è giusto dedicare alla disabilità, prima ancora che alla scuola, alla formazione e al diritto allo studio per un futuro migliore. Perché nessuno può essere lasciato solo a se stesso. E credo sia arrivato il momento che anche l’Emilia-Romagna, così come hanno fatto recentemente Lombardia e Veneto, metta in campo le risorse che non ha ancora speso per una nobile causa come il sostegno economico alle famiglie degli alunni con disabilità. Noi oltre a batterci fino alla fine per questo, siamo pronti a mediare per introdurre correttivi se necessari, certi che ne valga la pena per il futuro scolastico dei bambini". 

"Sarebbe la prima volta che la Regione Emilia-Romagna mette in campo interventi diretti per situazioni di handicap per le scuole paritarie che coprono lo Stato in modo diffuso sul territorio e si impegnano per i bambini e i ragazzi con handicap - si legge nella nota - e seguirebbe la scia della Lombardia che ha destinato ai bambini con disabilità un contributo di 3mila euro, oppure quella del Veneto che ha messo a bilancio un contributo fino a 15 mila euro".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dove prendere queste risorse?

"La Regione ha varato un bilancio di ben 12 miliardi di euro - sottolinea Castaldini - si questi ad oggi la maggior parte è destinata all’emergenza Coronavirus e quindi alla Sanità, ma degli alti 4 miliardi di euro, appena 2 milioni e 400 mila euro bastano per continuare a garantire quelle buone pratiche, cui le scuole paritarie non si sono mai sottratti durante i mesi del lockdown". E racconta la storia di Marco, nome di fantasia di un bambino autistico di Bologna che non ha risposto positivamente alle videolezioni durante la chiusura scolastica, ma non è stato lasciato da solo: il suo insegnante di sostegno ha pensato bene di palesarsi tutti i giorni a casa del ragazzino portando le lezioni e la scuola tra le mura domestiche. Un intervento alternativo che ha permesso al bambino di godere del suo diritto all’apprendimento e di mantenere tutte le competenze acquisite negli anni: "Questo è solo uno dei tanti esempi virtuosi che la politica dovrebbe avere ben a mente per attivare delle linee guida fondamentali". Ma entrando nello specifico i 2 milioni e 400 mila euro, che potrebbero essere un buon inizio, verrebbero attinti nel seguente modo: 1 milione e 41mila euro dai fondi destinati alle future leggi regionali che, va ricordato, vanno spesi ad ogni modo entro il 31.12.2020; 1 milione e 374mila euro dai fondi per minori spese effettuale dall’Assemblea legislativa rispetto a quanto previsto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm | Scuole, locali, palestre & co: ecco le nuove misure approvate

  • Crollo in via del Borgo: morto al Maggiore lo studente travolto dalle macerie

  • Bar e ristoranti, nuova ordinanza: fissato il termine di chiusure e riaperture

  • 23 ottobre, sciopero nazionale treni e bus: cosa c'è da sapere

  • Gianluca Vacchi firma una cashback card: oltre ai benefit, c'è anche un progetto benefico

  • Trasporti bus e corriere Tper: sciopero il 23 ottobre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento