Economia

Castelli, dichiarato il fallimento: l'accordo con Pavan non salva la ditta di Persiceto

"La decisione del giudice comporterà una ricaduta negativa sull'occupazione del 130 lavoratori, oltre che - rimarcano i sindacati - la perdita di un importante e storico sito produttivo"

Dichiarato il fallimento della Castelli Spa di San Giovanni in Persiceto. Così annunciano FIllea Cgil e Filca Cisl, attraverso una nota congiunta, prendendo "atto con profondo rammarico del fatto che il giudice fallimentare di Bologna non abbia ritenuto sufficiente l'intesa in essere con Pavan, dichiarando il fallimento". La speranza, infatti, era quella che venisse valutato positivamente l'accordo per salvare i posti di lavoro e l'azienda, siglato con l'imprenditore veneto Enzo Pavan, e che aveva visto la partecipazione delle istituzioni, nella figura dell'assessore provinciale alle Attività produttive Graziano Prantoni e del sindaco di San Giovanni Renato Mazzuca,

La decisione del giudice comporterà ora una ricaduta negativa sull'occupazione del 130 lavoratori, oltre che - rimarca ancora il sindacato - "la perdita di un importante e storico sito produttivo in un contesto di profonda crisi quale quella che stiamo vivendo, che richiederebbe invece sforzi comuni e condivisi per salvaguardare qualunque realtà aziendale".

"Come sindacato - afferma infine Maurizio Maurizzi, Segretario Generale FILLEA Cgil Bologna - ci adopereremo per individuare altre possibili strade al fine di salvaguardare i livelli occupazionali, auspicando una collaborazione fattiva con il tribunale."

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castelli, dichiarato il fallimento: l'accordo con Pavan non salva la ditta di Persiceto

BolognaToday è in caricamento