rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Economia

Compravendite di negozi e centri commerciali, a Bologna +59% nel 2014, poi il calo nel 2015

Tecnocasa: tra i grandi centri solo la provincia di Bologna fa segnare transazioni in calo (126 nel primo trimestre 2015, pari al -35,2%) mentre tutte le altre realtà segnano volumi in aumento

Mercato immobiliare commerciale: dati da montagne russe a Bologna e dintorni. Su tutto il 2014 emerge un'inversione di tendenza sul numero di compravendite di negozi e centri commerciali nelle città italiane, Bologna per prima. Ma nel 2015, tuttavia, i numeri risultano già in calo, e questo in contro-tendenza rispetto alle altre grandi cittaà. Lo rileva Tecnocasa, facendo il punto sulla base dei dati dell'agenzia delle Entrate. A livello nazionale, riporta il gruppo immobiliare, le compravendite di negozi e centri commerciali sono state 25.369, ovvero il 5,8% in piu' rispetto al 2013.

La città che registra l'andamento piu' deciso e' proprio Bologna, dove le compravendite di negozi e centri commerciali sono aumentate del 59%, seguita a vario titolo da Bari, Verona e Torino. Nei primi tre mesi del 2015, però, il settore commerciale a livello aggregato (negozi, centri commerciali e alberghi) mostra a livello nazionale una flessione nelle transazioni. Questo non vale per le principali città italiane e le loro aree, con l'eccezione bolognese: tra i grandi centri, infatti, solamente la provincia di Bologna fa segnare transazioni in calo (126 nel primo trimestre 2015, pari al -35,2%), mentre tutte le altre realtà segnano volumi in aumento.

(agenzia Dire)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Compravendite di negozi e centri commerciali, a Bologna +59% nel 2014, poi il calo nel 2015

BolognaToday è in caricamento