menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine repertorio

Immagine repertorio

Iniziativa di BolognaToday a supporto del commercio locale: 250 le aziende già registrate nella nostra 'mappa'

Una mappatura delle aziende che resistono, offrendo nuovi servizi in tempo di pandemia, come la consegna a domicilio. Quali sono quelle più cercate, quali le sorprese inaspettate? Il bilancio a un mese dal lancio dell'iniziativa a sostegno delle aziende bolognesi

L'emergenza Coronavirus ha stravolto la quotidianità delle aziende in tutti i settori. Tanti coloro che, da più di un mese a questa parte hanno deciso di convertirsi al delivery e aderito all'iniziativa di BolognaToday che poco più di un mese fa avviava un progetto per sostenere gratuitamente le realtà che  non si sono arrese, aprendosi anche a strade nuove. Come ad esempio la consegna a domicilio nella quale si sono buttati anche i settori più impensabili prima di questa emergenza Covid-19.

I numeri

Dai ristoranti agli alimentari, dai negozi di detersivi alle profumerie, dalle enoteche alle cartolerie. Tante le realtà che hanno inserito la loro scheda attraverso il form dedicato per promuovere e far conoscere i loro servizi di consegna a domicilio.

L'articolo con cui abbiamo lanciato l'iniziativa ha prodotto in un mese olte 31mila visualizzazioni, oltre  20 mila visite sono state rilevate sulle 250 aziende già inserite e circa un migliaio le telefonate ricevute. Numeri più che positivi.

Le categorie più cercate

Il settore alimentare è stato quello più cercato dagli utenti in questo mese di iniziativa. I bolognesi richiedono servizio delivery soprattutto a ristoranti, forni, salumerie, gelaterie.

Hanno scelto di rendere visibile la propria realtà grandi e piccoli esercizi bolognesi, dai box dei mercati, fino ai ristoranti. Ad affidarsi a BolognaToday sono state anche alcune realtà storiche  da  La Vecchia Malga a Majani, fino insegne come il Wolf e il Bar Billy. Segno che anche chi è un'istituzione a Bologna ha scelto di intraprendere la sconosciuta strada del delivery per sopravvivere.

Tante le aziende coraggiose che hanno tentato la strada del delivery da inizio emergenza ad oggi. Come BolognaToday ha potuto constatare, tanti sono anche coloro che, molto probabilmente, senza Covid, al servizio a domicilio non ci avrebbero mai pensato, come cartolerie, profumerie, negozi di animali, pub e bar.

Una mappa per le realtà che "resistono"

Una mappa sorprendente, quella che BolognaToday ha potuto disegnare in questo mese. Una mappa che è sinonimo di coraggio,  speranza,  voglia di farcela.  Ecco quali i settori:

    Alimentari/Ortofrutta
    Macellerie
    Pescherie
    Enoteche e vendita bevande
    Vendita Cafè
    Ristoranti
    Pizzerie
    Gelaterie
    Pasticcerie
    Assistenza Pc e informatica
    Servizi Auto
    Ferramenta, edilizia, arredamento
    Abbigliamento e riparazione indumenti
    Lavanderie
    Cartolerie, tipografie
    Librerie
    Profumerie, detersivi, casalinghi
    Ottica e fotografia
    Psicologi e studi medici
    Farmacie ed erboristerie
    Fiorai e vivai
    Negozi per animali
     ....

CLICCA QUI PER REGISTRARE GRATUITAMENTE LA TUA ATTIVITA'

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Fagottini di mortadella caprino, miele e pistacchio

social

Crostatina ai lamponi senza glutine: la ricetta di Ernst Knam

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento