Coronavirus, Castel San Pietro: come chiedere i buoni spesa e presentare la domanda

Per fare richiesta dei buoni spesa c'è tempo fino al 18 aprile: tutte le info utili

In piena emergenza sanitaria, come previsto dal Governo anche l'amministrazione comunale di Castel San Pietro Terme ha pubblicato sul sito dell'ente online il bando in base al quale persone e famiglie prive dei mezzi sufficienti a soddisfare le esigenze primarie per motivi connessi alla presenza del Covid-19 nel Pese,  possono richiedere interventi di assistenza economica, nei limiti delle risorse trasferite a questo scopo dallo Stato.

I buoni spesa

Più specificamente, l'Amministrazione comunale potrà concedere ai beneficiari contributi in buoni spesa utilizzabili per l'acquisto di generi alimentari e beni di prima necessità presso gli esercizi commerciali individuati nell'elenco che sarà pubblicato sul sito dell'ente.
Ogni buono spesa, emesso direttamente dall'Amministrazione comunale per permettere a tutte le attività commerciali interessate di aderire all'iniziativa, ha il valore di 10 euro ed è valido fino al 30 giugno. L'elargizione del carnet di buoni, in numero proporzionale ai componenti del nucleo familiare, avverrà in una sola tranche.

Chi può usufruirne

L'opportunità è rivolta ai nuclei famigliari residenti (o persone in situazione di CAS o SPRAR) nel Comune di Castel San Pietro Terme al momento di presentazione della domanda, che si trovino contemporaneamente nelle seguenti tre condizioni:
1. Non abbiano disponibilità economiche liquide al 31 marzo 2020 (conti correnti bancari, postali, carte pre-pagate, ecc.) superiori ad € 3.000,00 per nuclei fino a 2 persone, oppure € 5.000,00 per nuclei più grandi;
2. Non dispongano di altri redditi derivanti da proprietà di ulteriori unità immobiliari oltre la casa di abitazione, a meno che venga comprovato che non viene percepito alcun canone di locazione;
3. Nel mese di marzo 2020 il nucleo familiare benefici di una fonte di reddito attiva, al netto delle spese indifferibili (canoni di locazione e assegni di mantenimento corrisposti), calcolata per un importo non superiore a € 350,00 per ogni componente il nucleo.

Per fare richiesta dei buoni spesa c'è tempo fino al 18 aprile, ma già  giovedì 9  aprile saranno emessi i primi blocchetti a chi ne avrà fatto richiesta, per permettere di avere un sostegno economico prima del periodo pasquale.

Come potranno essere utilizzati

I buoni spesa potranno essere utilizzati per l'acquisto di tutti i generi alimentari, ad eccezione di bibite, vini, spumanti, distillati e aperitivi. Potranno, inoltre, essere utilizzati per i seguenti prodotti non alimentari: ricariche telefoniche, articoli per l'igiene personale e per la casa, per l'igiene dell'infanzia, combustibile per uso domestico (in particolare per il riscaldamento degli ambienti) e articoli per l'illuminazione e la manutenzione della casa.

Come presentare la domanda

Assieme al bando con i criteri di accesso, è pubblicato sul sito Internet del Comune anche il modulo per presentare la richiesta, che va compilato e inviato con la posta elettronica all'indirizzo buonispesa@comune.castelsanpietroterme.bo.it.

Il Comune  raccomanda di leggere e compilare il modulo con attenzione e in tutte le sue parti, per non rischiare l'esclusione dal contributo.
 Per chi non ha la possibilità di utilizzare la posta elettronica, è previsto in sostituzione un colloquio telefonico che attesti l'effettiva condizione di vulnerabilità del cittadino in cui temporaneamente si trova a causa della mancanza o limitazione del reddito economico che gli permetta di rispondere ai bisogni primari.

Informazioni 

Per informazioni telefonare al numero dello Sportello Cittadino 051 6954158 dedicato a questa iniziativa, attivo dal lunedì al venerdì ore 8,30-12,30 e anche nei pomeriggi di martedì ore 15-17,45 e giovedì ore 12,30-17,45.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

  • Giornata del Parkinson, le neurologhe: "Per combattere la malattia, tre tipi di terapie avanzate"

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

Torna su
BolognaToday è in caricamento