Coronavirus, salta il Cosmoprof: annullata l'edizione 2020

“L’attuale scenario economico e le situazioni di crisi da covid19 in tutto il mondo ci impongono di posticipare Cosmoprof al prossimo anno"

Per il 2020 il Cosmoprof Worldwide Bologna è definitivamente archiviato. Dopo il primo rinvio a giugno 2020, è arrivata la decisione: la 53a edizione della manifestazione del mondo della cmosmetica si svolgerà nella primavera 2021. 

“L’attuale scenario economico e le situazioni di crisi da covid19 in tutto il mondo ci impongono di posticipare Cosmoprof al prossimo anno. Abbiamo valutato attentamente le difficoltà legate a questa decisione, ma il nostro primo obiettivo in questo momento è tutelare gli espositori e gli operatori, dando loro modo di presentarsi al mercato al meglio delle proprie possibilità. Presto comunicheremo le nuove date alla nostra community, che desidero ringraziare per il supporto di queste settimane – dichiara Gianpiero Calzolari, Presidente di BolognaFiere. - Ciononostante, Cosmoprof non si ferma. Il nostro obiettivo è la rinascita del comparto cosmetico e, nei prossimi mesi, ottimizzeremo al massimo le nostre competenze per agevolare la naturale connessione tra produttori e compratori, e dare così nuova linfa vitale al settore”.

Format digitale

Tra i nuovi progetti volti ad aiutare la ripresa delle relazioni di business, Cosmoprof Worldwide Bologna presenta dal 4 al 10 giugno WeCosmoprof, un inedito format digitale organizzato grazie al supporto del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e di ITA - Italian Trade Agency, e in collaborazione con Cosmetica Italia.

“WeCosmoprof è il nostro contributo concreto alla ripresa delle attività economiche per gli espositori e gli operatori della nostra community – dichiara Enrico Zannini, Direttore Generale di BolognaFiere Cosmoprof. – Cosmoprof è da oltre 50 anni un provider di connessioni, un facilitatore di business in tutto il mondo, che ha basato la propria unicità sull’importanza del networking fisico tra domanda ed offerta. In uno scenario che impone limiti agli spostamenti e alle interazioni fisiche, il nostro ruolo ci impone di offrire opportunità alternative per le relazioni di business nel settore. WeCosmoprof nasce dal know-how della nostra piattaforma, acquisito di edizione in edizione, in attesa di ritrovarci nel 2021 alla 53a edizione di Cosmoprof Worldwide Bologna, per affrontare insieme le nuove opportunità di sviluppo e gli scenari futuri”.

WeCosmoprof sarà a disposizione di espositori, buyer, distributori e retailer della community Cosmoprof. Grazie alle tecnologie e ai servizi digitali che da anni Cosmoprof mette a disposizione di aziende e operatori presenti in fiera, per incoraggiare il networking e lo sviluppo di nuovi progetti, WeCosmoprof proporrà un’esperienza a tre dimensioni attualmente inedita per il settore fieristico. Al centro dell’evento, il networking tra le aziende e gli operatori, con i servizi di match-making del software Cosmoprof My Match, strumento consolidato per le relazioni di business di Cosmoprof Worldwide Bologna. A disposizione di espositori e compratori, integrate nella piattaforma, delle esclusive Virtual Rooms, che consentiranno l’incontro virtuale per analizzare in anteprima nuovi prodotti e servizi, approfondire le opportunità di sviluppo nei mercati di competenza e procedere alle contrattazioni di ordini e progetti.

Oltre alla piattaforma di match-making per le attività B2B, CosmoTalks Virtual Series proporrà un articolato calendario di aggiornamento di 30 webinar e contenuti digitali. Cosmo Virtual Stage ospiterà sessioni dedicate alle nuove abitudini dei consumatori e ai trend di make-up, alle strategie di comunicazione per dare valore al brand, alle opportunità per il comparto spa e dell’hospitality tourism, di prospettive e sviluppi per SPA&Beauty Manager.

Il canale professionale potrà usufruire anche di una programmazione specifica all’interno delle comunicazioni di #dontstopbeauty. I post dedicati alle iniziative dell’industria cosmetica all’interno dello scenario attuale si arricchiranno con contenuti di interesse per operatori dei saloni di acconciatura e dei centri estetici, che potranno accedere ad una vetrina di consigli, suggerimenti ed esperienze, per trovare ispirazioni e nuove idee per una ripartenza di successo della propria attività.

Dal 4 al 10 giugno, nei giorni di WeCosmoprof, saranno a disposizione degli operatori non solo le novità degli oltre 3.000 espositori, ma anche un esclusivo catalogo digitale delle 800 aziende italiane di Cosmoprof Worldwide Bologna, con particolare attenzione ai prodotti presentati per la prima volta sul mercato. Il catalogo digitale sarà disponibile in italiano, inglese, francese, cinese, arabo e portoghese, grazie al progetto “Beauty Made in Italy”, supportato dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e ITA - Agenzia.

“In questi mesi molte realtà imprenditoriali del nostro paese stanno vivendo gravi difficoltà a causa della diffusione in tutto il mondo del COVID19 – dichiara Gianpiero Calzolari, Presidente di BolognaFiere – Con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, con ITA e con Cosmetica Italia siamo in prima linea per dare il nostro contributo alla rinascita del settore e del Made in Italy”.

“Prepararsi a posizionare il nostro Paese sulla strada della ripresa significa anche interpretare l’evoluzione dei modelli di consumo post-COVID. Saremo probabilmente di fronte a una “nuova normalità” con un’accelerata trasformazione verso il digitale - sottolinea Carlo Ferro, Presidente dell’ICE - Come ICE, siamo impegnati a rafforzare l’azione strutturale di supporto alle imprese e al sistema fieristico nazionale sui mutati mercati internazionali.  Tra le misure di emergenza già in atto, posso citare: la gratuità dei servizi di avvio all’export per le aziende fino a 100 dipendenti; l’indennizzo per la mancata partecipazione a eventi fieristici in tutto il mondo; il finanziamento della partecipazione a missioni di collettive in fiere estere per i prossimi 18 mesi. Nello specifico del settore, inoltre, puntiamo a realizzare fiere virtuali, da affiancare a quelle fisiche, che possano durare 365 giorni l'anno. Intanto, proseguiamo la collaborazione con Cosmoprof e Cosmetica Italia, attraverso una serie di iniziative che vede coinvolti i nostri uffici della rete estera, come lo studio di campagne internazionali di digital marketing per la promozione di WeCosmoprof. Tante, quindi, le iniziative in campo, con l’ottimismo che alla fine prevarrà l’eccellenza del Made in Italy perché tutti nel mondo amano l’Italia, ambiscono al suo stile di consumo e apprezzano il fascino della combinazione di storia-cultura-territorio del nostro brand Paese.”

“L’evoluzione della pandemia non solo in Italia, ma in tutto il mondo, sarà determinante per valutare le ripercussioni economiche di questa emergenza che sicuramente avrà un impatto su tutti i settori industriali, inclusa la cosmesi. Quella che stiamo affrontando – commenta Renato Ancorotti, Presidente di Cosmetica Italia – è una sfida, ma è anche un’occasione per mostrare quanto forti e coraggiosi possiamo essere. L’iniziativa WeCosmoprof è la risposta che il nostro settore ha saputo elaborare per reagire a questa circostanza. Ente fieristico, istituzioni e associazione di categoria sono ancora più uniti, con senso di responsabilità, per dare alle imprese risorse e strumenti concreti per lo sviluppo del loro business”.

WeCosmoprof sarà promosso nei principali mercati in Europa, Asia e nel continente americano, tramite i canali di comunicazione di Cosmoprof e grazie alla collaborazione di media partner e agenzie di trend. Inoltre, sono in programma webinar per presentare il progetto in Angola, Brasile, Cile, Corea, Francia, India, Marocco, Regno Unito, Russia, Stati Uniti D’America e Turchia, realizzati con la collaborazione del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e da ITA - Italian Trade Agency, a seguito dell’emergenza COVID19.

Emilia-Romagna, bollettino del 27 aprile: "+212 contagi, dato tra i più bassi"

Coronavirus a Bologna e provincia, bollettino 27 aprile: +34 casi e 12 morti 

Ecco il testo completo del nuovo DPCM 26 aprile 2020

Fase 2, Bonaccini critico: "Accelerare su riaperture. Delusione su scuola, famiglia e mascherine"

Fase 2 Coronavirus, tra gli spostamenti consentiti quelli per raggiungere i congiunti

Coronavirus, Conte sulla fase 2: dai negozi ai parchi, cosa cambia dal 4 maggio in avanti

Nuova ordinanza Bonaccini: dal 27 aprile via a vendita di cibo da asporto e toelettatura animali. Novità per il comune di Medicina

Stop ai contagi domestici: nuove disposizioni della Regione

Coronavirus, Hera studia acque di scarico con l'Istituto Superiore di Sanità

Oltre l'emergenza: il sindaco nomina esperti per "ripensare Bologna"

Cosa ci lascerà questa quarantena? La lezione dei bambini | VIDEO

Coronavirus, ecco il piano della Regione per le residenze anziani e contagi domestici

Farmaci e spesa a casa, aiuti alimentari, supporto anziani e persone fragili: servizi attivi e numeri utili

Coronavirus e consegne a domicilio: segnala a BolognaToday la tua attività!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Giornata del Parkinson, le neurologhe: "Per combattere la malattia, tre tipi di terapie avanzate"

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Scatta oggi la nuova ordinanza: le restrizioni si allentano, cambiano le regole del commercio

Torna su
BolognaToday è in caricamento