rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Economia

Coronavirus, gli host scrivono al sindaco dopo il crollo delle prenotazioni: "Sospendere la tassa di soggiorno"

L’associazione dell’home sharing Local Pal lancia a Merola una proposta per smorzare l'impatto del Coronavirus sull'accoglienza: "Fino al 90% di cancellazioni di prenotazioni a marzo"

Il turismo sta subendo un duro colpo e come effetto del Coronavirus le prenotazioni dell'home sharing a Bologna sono crollate fino a una percentuale del 90% anche per i mesi a venire. Dopo la ricalendarizzazione di Cosmoprof, la chiusura temporanea dei luoghi di cultura e l'atmosfera generale di timore la cancellazioni giunte agli host pare siano quasi totali. 

Lo spiega la portavoce dell'associazione Local Pal Letizia Campo di Costa in una lettera aperta indirizzata a Palazzo d'Accursio, al sindaco Virginio Merola: "Il turismo è ormai un settore essenziale per l’economia della nostra città, e la sua filiera ci vede protagonisti assieme agli operatori imprenditoriali del settore ricettivo, agli artigiani, ai commercianti e al mondo della cultura.

L’emergenza coronavirus sta avendo un impatto devastante: per marzo abbiamo registrato fino al 90% di cancellazioni di prenotazioni, e anche per i mesi successivi sono crollate le richieste di ospitalità. Questo anche a causa della percezione che si è sparsa nel mondo che il nostro non è un Paese sicuro dal punto di vista sanitario. Sappiamo che tante richieste di aiuto e di contributi stanno pervenendo al Governo e alle Amministrazioni. Noi ci sentiamo di fare una proposta che non vada nell’interesse esclusivo di una categoria, ma nel solco dello spirito che ci anima, ovvero la valorizzazione del nostro territorio attraverso l’ospitalità dei suoi cittadini e operatori economici.

Proponiamo quindi che sia sospesa l’Imposta di Soggiorno per i turisti che sceglieranno di venire a Bologna nei prossimi 4 mesi, dando un chiaro messaggio: Bologna non intende fermarsi, Bologna resta una città da visitare - applicando con prudenza le linee guida del Ministero della Sanità, Bologna resta una città ospitale".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, gli host scrivono al sindaco dopo il crollo delle prenotazioni: "Sospendere la tassa di soggiorno"

BolognaToday è in caricamento