Cultura e sport, l’anima sociale di Clai

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BolognaToday

Dalle attività di promozione in ambito sportivo, ai contributi in campo culturale e sociale, fino alle iniziative per valorizzare il patrimonio artistico locale. CLAI, Cooperativa Lavoratori Agricoli Imolesi, presenta per la prima volta il "rapporto di responsabilità sociale" a favore del sostegno di numerose realtà territoriali imolesi. Un impegno voluto fin dal primo anno della sua nascita 1962, che con il passare del tempo si è consolidato arrivando ad appoggiare oltre cinquanta identità locali tra società, imprese, associazioni e istituzioni.

La storia di CLAI è basata su un legame strettissimo tra le persone e il territorio, permeato da un forte senso di comunità. "Aiutiamo chi senza un sostegno non riuscirebbe a portare avanti il suo contributo per promuovere e valorizzare attività locali - spiega Giovanni Bettini, presidente CLAI - Siamo da sempre molto attenti e presenti sul territorio, ogni giorno cerchiamo di ascoltare, leggere e vivere partecipando attivamente ai problemi delle realtà locali. Crediamo fortemente nel "ristorno sociale", traiamo dal territorio molto del suo potenziale e abbiamo il dovere di restituire quanto riceviamo è nel DNA della Cooperativa. Un impegno, questo, che è in sintonia con il continuo contributo, oltre che al territorio e al sociale, anche alla sostenibilità ambientale, alla ricerca e all'innovazione per una produzione sempre orientata al benessere alimentare: una filiera ed linguaggio comune del fare e dell'essere indirizzati all'eccellenza a tutto tondo".

Nel bilancio di responsabilità sociale un capitolo corposo è dedicato all'impegno in favore della formazione sportiva. In quest'ottica è notizia di questi giorni che CLAI ha rinnovato per altri tre anni l'accordo con società di pallavolo CSI CLAI SoloVolley di Imola. Una partnership con la quale la Cooperativa che si fa portavoce di genuinità portando attraverso la prima squadra e le giovanili un messaggio di benessere promuovendo l'attività sportiva insieme ad un'alimentazione equilibrata e semplice, con prodotti che rimandano alla tradizione del territorio. La sponsorizzazione prevede anche l'impegno di CLAI nel sostenere corsi di Soft Volley, attività sportiva dedicata a anziani e disabili.

Per quanto riguarda le iniziative rivolte ai giovani, CLAI sostiene alcune realtà locali che aiutano i ragazzi a coltivare le proprie passioni e a trascorrere del tempo di qualità. In particolare, CLAI è main sponsor del concorso canoro "Il Pavone d'Oro", nato per iniziativa di un sacerdote di Faenza sull'esempio dello Zecchino d'Oro. A Imola sostiene invece il coro gospel dell'Oratorio San Giacomo, composto da studenti delle scuole superiori, e per i più giovani contribuisce al supporto dei campi estivi organizzati dalle parrocchie.

Da molti anni CLAI è fortemente impegnata anche nel sociale, sostenendo la Casa di Accoglienza Anna Guglielmi, con attività di beneficienza, una Onlus che offre assistenza alberghiera alle famiglie che devono assistere i loro cari ricoverati presso il Centro Specialistico di Riabilitazione di Montecatone. Inoltre, CLAI sostiene il Centro di Aiuto alla Vita di Faenza, l'UNITALSI di Faenza, la CEFA - ONG di Bologna e l'A.I.C. Associazione Italiana Celiachia.

Valorizzare e sostenere la cultura a livello locale permette a CLAI di contribuire a mantenere vivo il territorio e ad aumentarne l'attrattiva. Il suo impegno si concretizza nei lavori di recupero e di valorizzazione di Villa la Babina a Sasso Morelli. La villa è stata ristrutturata mantenendo il contesto rurale originario, e riqualificata come centro direzionale e luogo di formazione nel 1999. Il bellissimo parco che custodisce Villa la Babina è stato oggetto di grande attenzione e inserito nel circuito dei Grandi Giardini Italiani, che racchiude e tutela i più prestigiosi giardini della penisola. Le iniziative culturali che vengono periodicamente organizzate presso la Villa sono un segno tangibile del legame al territorio di CLAI.

Torna su
BolognaToday è in caricamento