Economia

Discoteche, Rancan: "L'Emilia-Romagna impegnata per farle riaprire dall'1 luglio"

A chiederlo è il capogruppo della Lega in Regione, Matteo Rancan

 L'Emilia-Romagna si impegni per far riaprire le discoteche a partire dall'1 luglio. A chiederlo è il capogruppo della Lega in Regione, Matteo Rancan. "Con l'inizio della stagione estiva e l'arrivo in Emilia-Romagna di turisti, anche stranieri, per trascorrere le vacanze- sottolinea il numero uno del Carroccio- è necessario porre i gestori delle discoteche nelle condizioni di poter ricominciare a lavorare. Seppur con tutte le cautele sanitarie del caso, riteniamo giusto che anche questo settore possa ripartire. Pertanto chiediamo alla Giunta regionale di attivarsi a affinché discoteche e locali da ballo possano riaprire a partire dal primo luglio".

Rancan ricorda che il settore comprende 3.000 imprese e 100.000 lavoratori, per i quali "rivendichiamo il diritto al lavoro". Ma oltre a questo, occorre anche "riconoscere ai giovani, stremati da lunghi mesi di lockdown, il loro diritto a un sano e controllato divertimento- sostiene il leghista- non riaprire sale da ballo e discoteche rappresenta un doppio danno economico: per gli operatori del settore, ai quali non è consentita la ripresa delle loro attività, e per l'intero indotto connesso al turismo, visto e considerato come storicamente l'Emilia-Romagna abbia sempre rappresentato un richiamo importante per i giovani, sia italiani che stranieri", conclude Rancan.  

Dalle discoteche alle palestre, dal cinema alle gelaterie. Nuovi ristori in arrivo: ecco a chi spettano e come richiederli

Discoteche chiuse da un anno: "Lontane dal riaprire, soprattutto nella modalità di prima, anche perchè nostro target fuori dal piano vaccinale" 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discoteche, Rancan: "L'Emilia-Romagna impegnata per farle riaprire dall'1 luglio"

BolognaToday è in caricamento