Domenica, 14 Luglio 2024
Economia

Export in crescita a Bologna: + 16% nel 2010

Un segnale positivo arriva nell'economia cittadina: trend al rialzo registrato l'anno scorso per l'Export. Buone le performace soprattutto per le esportazioni di apparecchi elettrodomestici e "metalli"

L'economia bolognese, sostanzialmente armonizzata con le tendenze della congiuntura nazionale ed internazionale, disegna un ciclo che dopo la caduta del 2009 ha mostrato nel 2010 segnali di recupero che paiono consolidarsi nel 2011. A trainare questo recupero e' l'export, che nel 2010 e' cresciuto mediamente del 16,5%. In particolare +28% le esportazioni di 'apparecchi elettrici' e +24% delle esportazioni di 'metalli'. Le aspettative sono di un ulteriore incremento delle esportazioni nel 2011.

I dati dell'andamento, la struttura e le prospettive dell'economia bolognese sono stati resi noti stamane dal presidente della Camera di Commercio di Bologna, Bruno Filetti.
L'andamento e' stato generalmente positivo in quasi tutti i settori produttivi, dall'agroalimentare al manifatturiero, dalla metalmeccanica, che dopo due anni di forte caduta ha segnato decise recuperi; dal sistema moda (+3% di risalita) all'artigianato che torna a valori positivi nonostante un segno meno ancora persistente nell'export.

Le previsioni indicano un aumento del valore aggiunto dell'economia bolognese dell'1,4% nel 2011, cioe' meglio dello 0,9% previsto a livello regionale e nazionale. Tale crescita dovrebbe essere sostenuta per un terzo dalle esportazioni. Un ultimo dato riguarda l'imprenditoria non italiana: il 13,2% del totale delle imprese registrate nel 2010 e' straniero

 

(fonte Agi)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Export in crescita a Bologna: + 16% nel 2010
BolognaToday è in caricamento