menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Etichette energetiche: al via la nuova classificazione per i grandi elettrodomestici

Dal 1 marzo 2021 entreranno in vigore le nuove etichette energetiche europee, con classi di consumo più facili da riconoscere, per agevolare scelta e acquisto di elettrodomestici ad alta efficienza

Da un’indagine svolta dall’Unione Europea è emerso che le etichette energetiche non erano chiare e generavano confusione tra i consumatori, si è quindi deciso di semplificarle, sostituendo i segni “+” con lettere dalla G (meno efficiente) alla A (più efficiente), contraddistinte da 7 colori diversi. Oltre ad un restyling grafico e alla nuova scala, è stato introdotto il QRcode, che consente di avere maggiori informazioni sulla classe energetica e sulla scheda prodotto. La classe A (la più alta) inizialmente non verrà utilizzata e saranno usate solo in minima parte le lettere B e C, la finalità è quella di lasciarle libere per futuri sviluppi.

La nuova etichetta entrerà in vigore da marzo per frigoriferi, congelatori, cantinette per vino, lavasciuga, lavastoviglie e lavatrici. Tra tutti gli elettrodomestici, queste ultime sono le più “energivore”, vale quindi la pena di approfondire come sarà la nuova label, per rendere più semplice orientarsi scegliendo tra le lavatrici in offerta al miglior prezzo sul mercato, quelle più efficienti dal punto di vista dei consumi.

thumbnail_LABEL_LAVATRICI_OK (1)-2

L’etichetta delle lavatrici prevede l’introduzione di nuovi standard per l’analisi del rendimento degli elettrodomestici, il consumo di acqua ed energia elettrica non viene più calcolato su base annua, ma rispettivamente per 100 cicli e singolo ciclo. Per limitare il consumo di acqua, verrà introdotto il programma ECO 40-60, un programma ecologico per lavare insieme lino, cotone o tessuti misti a 40-60 gradi. Maggiore trasparenza, infine, per i livelli di rumorosità, con l’introduzione di apposite classi.

Ferma restando l’urgenza di ridurre il dispendio di energia per salvaguardare il nostro ecosistema, l’obiettivo della nuova etichettatura è quello di rendere, da un lato più facile ed immediato per i consumatori percepire i reali vantaggi economici offerti dai prodotti più efficienti e, dall’altro, di stimolare i produttori ad innovare ed investire in tecnologie sostenibili.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Superenalotto, la dea bendata bacia Vergato: centrato un '5'

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento