Venerdì, 25 Giugno 2021
Economia Centergross

Expo 2015, il Centergross e la città di Bologna prenotano un posto in prima fila

Stipulato accordo, Gazzotti: "Con questa partnership il Centergross contribuisce a creare un ponte diretto tra il nostro territorio e l’Expo di Milano. Bologna ha le caratteristiche ideali per attrarre ed accogliere i turisti e gli uomini d’affari richiamati dall’Esposizione Universale"

Lepore_Gazzotti_Mancini_Venturi

Il Centergross e la città di Bologna prenotano un posto in prima fila per l’Expo 2015, iniziando fin da ora a dare il proprio contributo per la promozione ed il successo dell’evento in programma a Milano dal 1° maggio al 31 ottobre 2015.
Grazie all’accordo appena stipulato, il Centergross sarà punto di informazione autorizzato sull’Esposizione Universale – primo in Italia al di fuori del capoluogo lombardo – e rivenditore ufficiale dei biglietti.

Per la presidente del Centergross Lucia Gazzotti “con il raggiungimento di questa partnership il Centergross – con le sue quasi 700 aziende che rappresentano un esempio perfetto dell’eccellenza del Made in Italy nel settore moda e non solo – contribuisce a creare un ponte diretto tra il territorio di Bologna e dell’Emilia-Romagna e l’Expo di Milano. Bologna ha le caratteristiche ideali per attrarre ed accogliere i turisti e gli uomini d’affari richiamati dall’Esposizione Universale, che al tempo stesso rappresentano per il nostro territorio e le nostre aziende un’occasione imperdibile di promozione internazionale.

L’accordo è da intendersi come primo tassello di una più ampia strategia di collaborazione tra Expo 2015 e il Centergross, che renderà il nostro Distretto protagonista di una serie di eventi capaci di attrarre gli operatori che più ci interessano.” “Secondo le stime previste, Expo Milano 2015 sarà visitata da circa 20 milioni di persone: 6-8 milioni saranno gli stranieri, mentre 12-14 milioni saranno gli italiani – ha affermato Alessandro Mancini, Direttore Ticketing&Tourism di Expo 2015 S.p.A. –. Il nostro obiettivo, soprattutto pensando al flusso di arrivi proveniente dall’estero, è fare in modo che l’Esposizione Universale diventi la tappa principale di un viaggio alla scoperta delle bellezze artistiche, culturali e agroalimentari del nostro Paese. In questo modo, l’evento potrà davvero presentarsi come motore di traino per l’incoming turistico nazionale. Si calcola, infatti, che la manifestazione genererà benefici al settore per circa 5 miliardi di euro”.

A suggellare l’accordo anche i rappresentanti delle istituzioni locali. “Sono convinto che il Centergross, che tanto ha fatto e tanto sta facendo per la promozione delle sue attività e dell’intero sistema territoriale, saprà cogliere al meglio l’opportunità offerta dall’Expo” – ha commentato il Vicepresidente della Provincia, Giacomo Venturi – “Il Centergross è pronto per l’appuntamento con Milano, così come lo è la realtà di Bologna nel suo complesso. Negli ultimi anni le istituzioni si sono impegnate, da un lato, per la valorizzazione del Distretto (a partire dall’accordo territoriale per la diversificazione della destinazione d’uso del Centro, ora anche polo produttivo e non solo distributivo, ndr), dall’altro, per confermare la centralità di Bologna per i sistemi di trasporto e di comunicazione nazionali e internazionali, a cominciare dalla stazione interrata AV. L’Expo 2015 non può non essere un trampolino per il rilancio del territorio emiliano e delle sue eccellenze”.

“Il Comune di Bologna e tutti i Comuni dell’area metropolitana stanno concentrando il loro impegno nella promozione del turismo e dell’economia locali. È fortissima, naturalmente, l’attenzione verso Expo 2015, occasione imperdibile di rilancio e di crescita per tutte le attività presenti sul territorio” – ha aggiunto Matteo Lepore, Assessore del Comune di Bologna – “È nostra intenzione contribuire ed essere parte integrante dei progetti e delle iniziative del Centergross, anche con l’obiettivo di validare strategie e metodi di collaborazione proficui per ciascun soggetto coinvolto, che possano fungere da modello per il futuro”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Expo 2015, il Centergross e la città di Bologna prenotano un posto in prima fila

BolognaToday è in caricamento