rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Economia Zola Predosa

Fallimento Verlicchi di Zola: richiesta di rinvio a giudizio per 11 persone

Per i reati di bancarotta fraudolenta aggravata e di omesso versamento di ritenute fiscali e previdenziali, al termine delle investigazioni delle Fiamme Gialle

Si è conclusa l’indagine svolta dai finanzieri del Comando Provinciale di Bologna a seguito del fallimento della Verlicchi, la società di Zola Predosa che produceva componenti destinate al settore motociclistico.

L’Autorità Giudiziaria ha chiesto il rinvio a giudizio di 11 soggetti per i reati di "bancarotta fraudolenta aggravata e di omesso versamento di ritenute fiscali e previdenziali", al termine delle investigazioni delle Fiamme Gialle. 
La Polizia Tributaria sarebbe riuscita, attraverso una analisi economico-finanziaria dei rapporti intercorsi tra diverse aziende riconducibili agli imprenditori indagati, a documentare "responsabilità a carico dei soggetti coinvolti che, mediante la sistematica commissione di una serie di operazioni commerciali e societarie preordinate e finalizzate esclusivamente a svuotare e depauperare il patrimonio della società bolognese, l’hanno portata al fallimento".

Nel corso delle indagini - spiegano le Fiamme Gialle - è stato eseguito il sequestro preventivo delle quote societarie di 2 aziende della provincia di Chieti, partecipate e controllate dalla società bolognese fallita, riconducibili al medesimo contesto imprenditoriale sottoposto alla procedura fallimentare.
Nel complesso, oltre ai reati fallimentari, sarebbe stato accertato "l’omesso versamento delle ritenute d’acconto obbligatorie relative ai lavoratori dipendenti per oltre 1 milione e 200 mila euro, nonché l’omesso pagamento dei contributi previdenziali e assistenziali, per la quota a carico dei lavoratori dipendenti, per oltre 500 mila euro".

Il PM ha esercitato l’azione penale, oltre che per gli amministratori della società fallita e di altre aziende coinvolte negli illeciti, anche dei sindaci, "ritenuti responsabili di aver aggravato il dissesto della società per non aver convocato l’assemblea dei soci a cui rappresentare le irregolarità riscontrate e per non aver richiesto al competente Tribunale di nominare un liquidatore".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fallimento Verlicchi di Zola: richiesta di rinvio a giudizio per 11 persone

BolognaToday è in caricamento