Calderara, family card: presentate già 140 domande. Il sindaco: "Patto di comunità"

C'è tempo fino al 28 giugno per presentare le domande

A Calderara di Reno arriva la family card 'Soldo', e la  società Fintech metterà a disposizione una carta prepagata che sfrutta il circuito Mastercard per consentire ai beneficiari di effettuare spese sul territorio. Ad annunciarlo è il Comune attrvaerso una nota, che spiega che il progetto “Soldo per il Coronavirus” è stato lanciato da Soldo, la società che fornisce ad aziende ed enti una piattaforma per la gestione delle spese fatte dai dipendenti: ora a disposizione, a canone zero, le carte per tutte le istituzioni e i Comuni che in questo periodo stanno gestendo attività di supporto alla grande emergenza.

Usata, tra le tante città che l’hanno scelta, a Milano per l'erogazione dei buoni spesa durante il periodo di lockdown, l'esperienza adesso viene utilizzata dal Comune di Calderara per la family card: l'iniziativa varata dall’Amministrazione col oinvolgimento di tutte le realtà sociali e produttive del territorio.

Dal 25 maggio tutte le famiglie residenti con almeno un bambino fino a 10 anni possono richiedere, dietro presentazione dell’Isee, il bonus, che potrà essere al massimo di 300 euro per nucleo e sarà spendibile unicamente in esercizi commerciali del territorio. Una scelta precisa del Comune di piazza Marconi, che ha attivato un fondo di 200 mila euro e confida nell’iniziativa, definita un “patto di comunità”, per immettere linfa ed energie da un lato nelle famiglie in difficoltà economica a causa dell’emergenza, dall’altro nel tessuto
economico e produttivo che prova in questi giorni a ripartire. Il Comune di Calderara, dopo avere attivato un conto sulla piattaforma Soldo, richiederà le proprie carte, caricandole con somme personalizzate. Il tutto in tempo reale e senza costi per il cittadino.

Ogni carta potrà essere limitata nell’uso da regole definite e assegnate di volta in volta: in tal modo l’utilizzo sarà consentito solo per specifiche categorie di esercenti, e la carta potrà essere ricaricata, oppure bloccata in caso di uso scorretto, come ad esempio fuori dal territorio calderarese.

Ad oggi presentato domande 140 nuclei, c'è tempo fino al 28 giugno 2020.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Prende forma, anche attraverso l'utilizzo di nuovi strumenti di moneta elettronica - sottolinea il sindaco Giampiero Falzone - il progetto che abbiamo chiamato "patto di comunità": un impegno per tutti, ossia l'Amministrazione, il tessuto produttivo, le famiglie. Ci piace immaginare questo investimento della Family Card come doppio, visto che i bonus spendibili con la card valgono solo negli esercizi commerciali di Calderara: da un lato sosteniamo le famiglie, dall'altro facciamo sì che loro stesse immettano nel circuito economico del territorio questa linfa vitale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Matrimonio Elettra Lamborghini: tutti i dettagli della cerimonia a poche ore dal 'si'

  • Matrimonio da favola per Elettra Lamborghini: gli abiti da sposa, la torta e i fuochi d'artificio / LE FOTO

  • Pianoro, morto il 17enne coinvolto nell'incidente auto-moto

  • Coronavirus, altri 4 studenti positivi in 4 scuole: 78 in quarantena

  • Le sagre di ottobre da non perdere a Bologna e provincia

  • I Portici di Bologna sui barattoli di Nutella

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento