Lunedì, 14 Giugno 2021
Economia

Festa dell'Unità, Farinetti: "Sono gasato, F.I.C.O. sarà un luogo vero"

Il progetto e i dettagli sono stati presentati ieri sera alla Festa dell'Unità, dove i "maggiorenti" sono stati intervistati da Mara Monti de "Il Sole 24 Ore". Fuori la contestazione dei collettivi

Inaugurerà nell'autunno 2014 F.I.C.O., la Fabbrica Italiana Contandina, il parco agro-alimentare che farà di Bologna la capitale del buon cibo in Italia: dall'allevamento del bestiame, alle coltivazioni fino al prodotto finito. Una prevalenza di aziende locali, cooperativa delle sfogline, bovini, suini.

Il progetto e i dettagli sono stati presentati ieri sera alla Festa dell'Unità, dove i "maggiorenti" sono stati intervistati da Mara Monti de "Il Sole 24 Ore". Sul palco il sindaco Virginio Merola, il presidente Coop Adriano Turrini, il professor Andrea Segrè, presidente del Centro Agro-Alimentare e l'ideatore di Eataly Oscar Farinetti.

Prima del dibattito, alcuni collettivi hanno contestato il progetto all'ingresso principale della Festa dell'Unità: sono stati fermati dalle forze dell'ordine. Nel pomeriggio avevano bloccato le casse di Eataly in centro (GUARDA IL VIDEO).

"Devo ascoltarli - ha detto poi Farinetti "bisogna capire perchè 'No-Fico', ho grande disponibilità a cambiare idea, magari mi convincono e non lo facciamo più, non c'è nessun problema. Se hanno ragione loro è giusto non farlo". Ma "se abbiamo ragione noi è giusto farlo, creando un bel po' di posti di lavoro in un luogo di orgoglio e di memoria per l'Italia e per il mondo".

Nessun finanziamento pubblico per F.I.C.O. che "Sono molto gasato per questo progetto, rappresenterà la meraviglia della biodiversità italiana e soprattutto mattoni zero, esisteva questo posto a impatto ambientale ed energetico zero, che conteneva frutta e verdura, un luogo vero, come un mercato ambulante. L'unico parco dove si girerà in bicicletta".

"C'è una grande volontà di arrivare all'obiettivo" ha detto il Sindaco Virginio Merola. Socio di Eataly Coop Adriatica: "Restituiamo a questa città quello che ci ha dato, un lavoro di squadra - per Adriano Turrini - un grande progetto che avrà grande attrattività, il percorso è già avviato. Ringrazio le istituzioni, al di là delle opinioni su F.I.C.O., ma oggi si è fatto squadra e si è lavorato nei tempi previsti, deve diventare un modello". (GUARDA IL VIDEO)

Per Andrea Segrè, ideatore del parco "F.I.C.O. non poteva che nascere qui, Bologna la dotta e la grassa, food e università di agraria", il parco dunque come luogo di didattica.

Dal palco è stato ascoltato anche un agricoltore siciliano: "Gli agricoltori non riescono più a vivere del loro lavoro, non abbiamo bisogno di aiuti, ma di vendere a prezzo giusto il frutto del loro lavoro, a causa della distribuzione che mangia tutte le risorse, fa intervenire i comuni". "Ha ragione" è stata la risposta di Farinetti "ma in Italia siamo i campioni mondiali del lamento, non deleghiamo tutto alla politica, ma siamo noi a doverci muovere, facciamolo". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa dell'Unità, Farinetti: "Sono gasato, F.I.C.O. sarà un luogo vero"

BolognaToday è in caricamento