Assegni 'finti' e false identità, frodi creditizie in calo

Rispetto al periodo precedente si ridimensionano le cifre di chi ottiene credito in modo fraudolento

Le frodi creditizie a Bologna sono in calo. Lo certifica indirettamente la rilevazione presentata nella 26^ edizione dell’Osservatorio CRIF – Mister Credit sui furti di identità e le Frodi Creditizie. 

Sebbene a livello regionale il numero sia in leggera crescita, nel 2017 sono stati registrati nella provincia di Bologna 285 casi (24° posto nel ranking nazionale): capofila in regione, ma in calo rispetto ai 399 casi del 2016. 

Sempre in riferimento al 2017, secondo Crif seguono la provincia di Modena, con 236 casi (in 29^ posizione) e Reggio Emilia, con 222 casi; Ferrara si posiziona all’estremo opposto della classifica regionale, con 87 frodi rilevate nell’anno.

I casi rilevati in Italia sono stati più di 26.600 per un importo medio di oltre 5.700 Euro e una perdita economica complessivamente pari a circa 153 milioni di Euro.

Il prestito finalizzato, come già osservato anche negli anni scorsi, risulta ancora una volta essere la tipologia di finanziamento maggiormente esposta alle frodi, con una quota pari al 55,8% dei casi, seppur in calo rispetto all’anno precedente. Al contempo si registra un significativo incremento delle frodi perpretate sulle carte di credito, che arrivano a spiegare il 27,7% dei casi totali.

Nell’ambito dei prestiti finalizzati ottenuti in modo fraudolento, il 34,6% dei casi ha avuto come oggetto l’acquisto di elettrodomestici ma quote rilevanti hanno riguardato anche il comparto auto-moto (9,4% del totale) e le spese per la casa (9,9%). A seguire l’arredamento (6,6%) ed elettronica – informatica – telefonia (4,6%).

Nello specifico, oltre 8 casi su 10 vedono l’utilizzo di una carta di identità falsa o contraffatta per richiesere fraudolentemente un prestito, a fronte di un 14,1% di casi in cui il documento utilizzato è la patente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm, le misure in arrivo e le regioni a rischio maggiore (Emilia Romagna tra queste)

  • Nuovo Dpcm: colori regioni e nuovi criteri, Emilia Romagna a rischio zona rossa?

  • Red Ronnie contro la serie su San Patrignano: "Solo aspetti negativi, ma molti sono ancora vivi grazie a Muccioli"

  • Bocciata alla maturità in Dad: Tar le dà ragione, esame da rifare

  • Coronavirus, i casi del 13 gennaio: calano i contagi a Bologna e in Emilia-Romagna

  • Sblocco licenziamenti e stop Cig, i sindacati: "Proroghe necessarie, ma servono riforme. Sarà un 2021 molto complicato"

Torna su
BolognaToday è in caricamento