rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Economia

Giappone e solidarietà a Bologna

Il mese di maggio, a Bologna, si svolgerà all'insegna della cultura giapponese e della solidarietà

Il festival Nipponica, inserito tra le manifestazioni del 150° anniversario delle relazioni diplomatiche tra Giappone e Italia, proporrà vari eventi in occasione dei quali sarà possibile sostenere le popolazioni giapponesi colpite dal terremoto di Kumamoto (14 aprile 2016) e quelle ferite dalla triplice tragedia (terremoto, tsunami, scoppio centrale nucleare di Fukushima) occorsa nel Tohoku cinque anni fa. 

  • 6-8 maggio Epilogo / Prologo; mostra di ceramiche italiane e giapponesi
  • 19 maggio 2016 ore 18 Wa: armonie giapponesi: concerto del gruppo Sakura-komachi
  • maggio-giugno 2016 Il Sole di Hiroshima: 1000 lanterne per aiutare i bambini: Campagna di crowdfunding per evento di beneficenza

6-8 maggio
Epilogo / Prologo
mostra di ceramiche italiane e giapponesi organizzata dall’Associazione Culturale “Pangea” in collaborazione con il Museo Internazionale e Biblioteca della Musica e Nipponica.

Vernissage 6 Maggio ore 17.00 con la presenza di tutti gli artisti.
Nata da un'idea del Maestro Shogoro Nomura, la mostra vuole essere un momento di incontro e condivisione in cui l'arte è un motivo per avvicinare e creare rapporti umani. Il percorso espositivo proporrà una serie di opere in ceramica in cui simbolicamente ogni artista si è misurato con contaminazioni artistiche e culturali.Le opere saranno adagiate su ceppi provenienti dall’antico bosco di Venezia, a formare delle isole dove il visitatore è invitato a soffermarsi, a sedersi in una sdraio, in una panchina o in una poltrona, appositamente predisposta. Il tempo della visita si allunga, la percezione del tempo si deforma: un’opportunità per riflettere sulla visione auspicata dal maestro Nomura nella quale l’epoca che viviamo è di passaggio e si apre verso una in cui l’arte è un’attività per gli altri e non una pratica egoistica. Gli artisti: CollettivoC13: Stefano Giglio – Elena Lombardi – Matteo Bagolin Gorogama: Rie Miyatake- Hiroko Hatabu - Kazue Yamamoto - Saori Yabe - Ayaka Miyoshi - Hiroko Nakano Satoko Mori - Sanae Nakata - Hitomi Iwasaki - Yoshiko Oshima - Yasuko Ayabe - Yoko Tamada - Takako Ishitani - Yuria Nishi - Haruna Shinya - Mikako Date - Masako Hara - Hidemi Terada - Kaori Sato - Hiromi Yanamoto - Yukio Yoshida - Motoharu Sunaga - Masatoshi Takamori -Tadashi Ueno - Hitoshi Shintaku Mutsuhiro Date - Masanori Otsuka - Masakatsu Ikeshita. Dove: Museo Internazionale e Biblioteca della Musica - Strada Maggiore 34 Bologna Info: 051-381694 – info@nipponica.it
ingresso libero Altre informazioni: https://www.nipponica.it/it/eventi/923-epilogo-prologo.

19 maggio 2016 ore 18
Wa: armonie giapponesi
concerto del gruppo Sakura-komachi in collaborazione con Ambasciata del Giappone in Italia e Consolato Generale del Giappone a Milano, con il supporto di Japan Foundation. L'ensamble Sakura-komachi è composto di sole musiciste donne che propongono un repertorio di musica tradizionale con koto, biwa, shakuhachi e altri strumenti. Il gruppo ha già proposto i propri concerti in numerose piazze internazionali.Protagonista di questo appuntamento sarà il gruppo Sakura-komachi, uno dei più prestigiosi e rappresentativi fra quelli
associati alla Japan Performing Arts Association (JAA), che ha scelto anche Bologna tra le tappe del suo tour italiano in occasione dei festeggiamenti per il 150° anniversario dell’apertura ufficiale delle relazioni diplomatiche tra Italia e Giappone. La particolarità della loro musica è il risultato della contaminazione fra la musica tradizionale classica e il genere di musica Min’y?, cioè la canzone popolare, solitamente accompagnata dallo Shamisen e dal flauto Shinobue. A testimonianza ulteriore della contaminazione di generi che caratterizza l’ensemble, il loro brano-tema Sakura komachi è stato composto da Hyakkoku Hajime, un musicista e compositore pop molto conosciuto anche per aver scritto la musica per AKB48 e molte colonne sonore di varie serie di anime. Dove: Museo della Musica, Strada Maggiore, 34 – Bologna Info: 051-381694 – info@nipponica.it Ingresso libero fino a esaurimento posti. Altre informazioni: https://www.nipponica.it/it/eventi/903-note-giapponesi

Maggio-giugno 2016
Il Sole di Hiroshima: 1000 lanterne per aiutare i bambini
Campagna di crowdfunding per evento di beneficenza
Per chi non potrà partecipare agli eventi, ma volesse contribuire alle iniziative benefiche sostenute, può aderire alla campagna di raccolta fondi per il progetto “Il Sole di Hiroshima: 1000 lanterne per aiutare i bambini”. Vogliamo acquistare 1000 lanterne galleggianti per realizzare l'evento di beneficenza che si terrà il 6 agosto (data del bombardamento atomico su Hiroshima) al Parco del Cavaticcio e raccogliere più fondi per le associazioni Watanoha Smile e Abio. Assieme possiamo accendere la speranza di un futuro sereno per molti bambini. Abio Bologna è un'associazione di volontariato che opera nel reparto di chirurgia pediatrica dell'Ospedale Maggiore. I volontari di Abio accolgono e seguono i bambini durante la degenza proponendo loro attività manuali, letture di fiabe, giochi. Il tempo e l'attenzione dedicati in momenti di sofferenza diventano così indispensabili per i piccoli pazienti di questi ospedali. Watanoha Smile è una associazione giapponese impegnata nel sostegno dei bambini della scuola elementare “Watanoha” di Ishinomaki, gravemente danneggiata dallo tsunami che ha colpito il Giappone nel marzo 2011. I volontari dell’organizzazione lavorano per migliorare l’ambiente in cui vivono i bambini delle zone colpite dalla calamità e per fornire loro supporto psicologico per superare il trauma causato dalla distruzione e dalla perdita di
familiari. Altre informazionihttps://www.ideaginger.it/progetti/il-sole-di-hiroshima-1000-lanterne-per-aiutare-i-bambini.html

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giappone e solidarietà a Bologna

BolognaToday è in caricamento