Lunedì, 27 Settembre 2021
Economia

Granarolo lancia i burger vegani e vince: 1° e il 3° posto per gradimento

Durante la pandemia, l'azienda ha lanciato 'Unconventional Burger', che nel giro di pochi mesi sarebbe diventato uno dei cinque marchi di maggior successo per l'azienda

Successo per i prodotti Granarolo, ma questa volta non per latte e derivati, bensì per "Unconventional Burger", i burger vegani, che hanno ottenuto il 1° e il 3° posto per gradimento nell'area EMEA (Europa, Medio Oriente e Africa), secondo quanto stabilito dai consumatori di 'Abillion', piattaforma di recensioni vegane e social network. 

Granarolo nel marzo del 2020, durante la pandemia, ha lanciato Unconventional Burger,  che nel giro di pochi mesi sarebbe diventato uno dei cinque marchi di maggior successo per l'azienda.

"Burger Vegetail Classic" di Unconventional e "Beyond Burger" di Beyond Meat sono gli hamburger vegani n. 1 e n. 2 di quest'anno, come stabilito da EMEA che ha redatto la classifica dei 10 migliori hamburger vegani al mondo, come riferisce AdnKronos. I premi sono stati assegnati valutando oltre 12.000 recensioni su hamburger a base vegetale postate fra il 1° luglio 2020 e il 30 giugno 2021. I premi si basano sulle valutazioni dei consumatori, sul numero di recensioni e sui punteggi dei consumatori.

Sempre secondo EMEA, l'interesse dei consumatori per gli hamburger vegani è triplicato fra luglio 2020 e giugno 2021, rispetto all'anno precedente.

Il "Next Level Burger" di Next Level Meat si è classificato al 4° posto nell'elenco dei vincitori di quest'anno. Lidl, una catena di discount tedesca, ha sviluppato questo hamburger con il proprio marchio Next Level Meat. Next Level Burger produce preparati per hamburger per rivenditori al dettaglio e per i propri punti di ristoro in Germania e negli Stati Uniti. Si dice che Next Level Burger sia la prima paninoteca in America con prodotti vegetali al 100%. "Burgers Heura" di Heura si è guadagnato il 5° posto negli award di quest'anno. Questo marchio spagnolo di carne a base vegetale ha condotto di recente una campagna di crowdfunding durante la quale ha raccolto quasi 4 milioni di euro in 24 ore, superando di gran lunga l'obiettivo di 1 milione di euro.

Vikas Garg, fondatore e CEO di abillion, ha dichiarato: "La popolarità dei prodotti proteici alternativi sta crescendo tra le persone grazie alla maggiore accessibilità. Questi prodotti sono un'ottima alternativa, non solo per i vegani, ma per tutti. Infatti, il 65% dei nostri membri sono flexitariani e onnivori che cercano di ridurre il loro consumo di carne. Il nostro obiettivo con questi premi è celebrare i marchi che i nostri membri amano, aiutare gli altri a scoprire questi fantastici prodotti sostenibili e sani e anche contribuire a tenere informati i marchi sulle preferenze dei consumatori nelle loro categorie di mercato. Aspetto sempre i burger award con grande entusiasmo perché, beh, chi non ama un buon hamburger?"

Ristoranti e locali vegan: dove mangiare a Bologna 

CBD e dieta vegetariana: sono compatibili?

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Granarolo lancia i burger vegani e vince: 1° e il 3° posto per gradimento

BolognaToday è in caricamento