Guess di Crevalcore: ripensamento sulla chiusura? Si prende tempo

Le Istituzioni hanno chiesto all'azienda una riflessione sulla decisione, dando la disponibilità ad azioni di accompagnamento del piano industriale. A fronte della disponibilità dimostrata dalla Guess, il Tavolo di salvaguardia si è aggiornato alla fine del mese

A seguito dell’avvio della procedura di licenziamento per la chiusura della sede di Crevalcore della Guess Service Srl (che occupa a 25 addetti), si è tenuto questa mattina il primo incontro del Tavolo di salvaguardia della Città metropolitana presieduto dal vicesindaco Daniele Manca, alla presenza del Comune di Crevalcore, delle rappresentanze sindacali e del management aziendale.

Nel corso dell’incontro Guess Service ha illustrato al Tavolo la situazione aziendale e le motivazioni che hanno determinato la decisione della chiusura del sito di Crevalcore.

Ora si temporeggia. Una nota della città metropolitana, infatti fa sapere che "le Istituzioni, che seguono le vicenda di questa azienda dal 2013 quando grazie ad un accordo siglato proprio al Tavolo di salvaguardia è stato deciso di proseguire la propria attività a Crevalcore, hanno chiesto alla Guess una riflessione sulla decisione di chiudere la sede di Crevalcore, dando la disponibilità del territorio metropolitano a mettere in campo tutte le azioni di accompagnamento del piano industriale nella logica del mantenimento del sito produttivo". Guess non avrebbe chiuso tutte le porte. "A fronte della disponibilità dimostrata dall'azienda - prosegue infatti la nota dell'amministrazione - il Tavolo si è aggiornato alla fine del mese di aprile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, previsioni per il fine settimana: tornano pioggia e neve

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • Vuole offrire da bere agli 'amici': invece di ringraziarlo lo aggrediscono e lo rapinano

  • People Mover, avvio il 7 marzo per la navetta veloce tra aeroporto e stazione

  • Rapina la banca, poi confessa davanti al Giudice: “Mio figlio malato, la paga da operaio non basta”

  • "Evasione fiscale da 140 milioni di euro": Maxi sequestro della Finanza, anche auto storiche di lusso

Torna su
BolognaToday è in caricamento