Incidente Borgo Panigale: un anno di moratoria sui debiti 
delle aziende colpite dall’esplosione

Da Emil Banca 5 milioni di euro di finanziamenti a tassi agevolati 
a disposizione di soci e clienti che hanno subito danni dall’incidente in A/14

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BolognaToday

Sospensione totale di un anno delle rate dei finanziamenti per tutte le imprese della zona che hanno subito danni  e un finanziamento a tasso agevolato con 12 mesi di preammortamento per le spese di ripristino per chiunque sia stato coinvolto dal drammatico incidente avvenuto ieri nel tratto autostradale dell’A/14 a Borgo Panigale. Emil Banca ha una storica filiale a poche centinaia di metri dal luogo dell’incidente e ieri i muri e i vetri dell’agenzia dove lavorano una decina di dipendenti hanno tremato come tutto il quartiere. Nella zona risiedono tanti soci e clienti della Bcc e molti hanno subito danni ingenti a case ed aziende. “Quella di ieri è stata una vera tragedia, che rischia di mettere al tappeto un intero quartiere – ha dichiarato Daniele Ravaglia, direttore generale di Emil Banca – Già da oggi posso garantire che noi faremo la nostra parte per aiutare famiglie ed imprese a superare questi momenti complicati”. Oltre alla moratoria di un anno sui finanziamenti alle aziende colpite, Emil Banca ha destinato un plafond di 5 milioni di euro per finanziamenti agevolati per coprire i costi di ripristino dei danni subiti da famiglie, negozi ed imprese, che saranno erogati con procedure snelle e con spese di istruttoria che per i soci sono azzerate.

Torna su
BolognaToday è in caricamento