Economia

Just Eat rileva PizzaBo e si sposta a Milano, Cgil: 'Non c'è un piano preciso per i lavoratori'

Gli inglesi che hanno acquistato la start-up bolognese trasferirebbero i lavoratori, ma solo 4 o 5 hanno accettato: 'Vogliono sapere se il ruolo che andranno a ricoprire sarà uguale o simile a quello di Bologna'

Just Eat non convince i dipendenti. Gli inglesi che hanno acquistato la start-up bolognese PizzaBo trasferirebbero a Milano i lavoratori, ma l'incontro di oggi tra azienda e Filcams-Cgil si è rivelato solo interlocutorio. 

"Al momento, su 32 lavoratori, solo quattro o cinque si sono detti disponibili a trasferirsi a Milano" spiega la rappresentante del sindacato Anna Maria Russo all'agenzia ''Dire'', inoltre gli altri dipendenti che potrebbero accettare il trasferimento vogliono prima sapere se il ruolo che andranno a ricoprire a Milano, ovvero se sarà uguale o simile a quello che ricoprivano a Bologna. Al momento l'azienda non è in grado di dare questa risposta: "Just Eat ha semplicemente messo sul tavolo degli incentivi sia per chi accetterà - ha detto Russo -  sia per i dipendenti che invece decideranno di lasciare l'azienda", ma non ha ancora steso un ''organigramma'' per chiarire "quale sarà l'organizzazione del lavoro a Milano". Ecco perchè "si è deciso di fissare un nuovo incontro per l'11 aprile, a cui l'azienda ha promesso di presentarsi con un piano più preciso".

L'azienda nei giorni scorsi aveva assicurato che "non sono previsti esuberi in termini di risorse e tutti i contratti verranno mantenuti. In particolare i dipendenti PizzaBo che lavorano come city manager e operatori logistici, non subiranno conseguenze in termini di spostamenti, mentre le altre risorse saranno integrate nello staff Just Eat, nei nuovi uffici di Milano". Just Eat dunque tiene a sottolineare che 'non corrispondono al vero le dichiarazioni secondo le quali non verrebbero rispettate le garanzie di legge, che anzi, per quanto possibile e sostenibile, verranno ampliate ‎sia rispetto alla normativa di settore, sia rispetto alla contrattazione nazionale di riferimento".

L'obiettivo dell'azienda è quello di "investire in una strategia di consolidamento del mercato della consegna di cibo a domicilio online in Italia al fine di trasformare e sviluppare un settore che nel nostro paese è ancora giovane, ma con un grande potenziale". (agenzia dire)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Just Eat rileva PizzaBo e si sposta a Milano, Cgil: 'Non c'è un piano preciso per i lavoratori'

BolognaToday è in caricamento