Giovedì, 24 Giugno 2021
Economia

Lineapelle, sì al trasferimento a Milano: Cda spaccato, ora la palla agli avvocati

Spetterà ai legali, infatti, affrontare tutte le conseguenze, anche economiche, della volontà passata a maggioranza di trasferire la kermesse

Lineapelle trasloca a Milano, così ha votato oggi il Cd. "Niente dichiarazioni: fino a fine mese" per l'ad della kermesse, Salvatore Mercogliano. Questa mattina il cda della società mista tra Fiera e Unione degli industriali conciaria ha certificato la spaccatura insanabile sulla manifestazione. La votazione del board si è conclusa con sei voti a favore contro i cinque contrari allo spostamento venuti dagli esponenti dell'expo del capoluogo emiliano.

C'è dunque poco da aggiungere: ora la palla passa agli avvocati che dovranno affrontare tutte le conseguenze, anche economiche, della volontà passata a maggioranza di trasferire Lineapelle a Milano. Per questo, dall'Unic, l'Unione delle imprese della concia, si specifica che non sono previsti oggi comunicati stampa o dichiarazioni di Mercogliano: non parla, "oggi no; e non parla fino a fine mese", si specifica. E' andata insomma come da pronostico: già ieri a Bologna si dava per ineluttabile questo esito e per irrecuperabile la volontà di portare altrove la manifestazione.

Alla vigilia del voto del Cda si erano espressi sul trasloco della kermesse anche i sindacati. Secondo Uiltec-Uil - sulla stessa lunghezza d'onda di Filctem Cgil -"pur comprendendo le difficoltà dell'abbandono della sede di Bologna dopo oltre 30 anni di collaborazione la scelta di trasferire Lineapelle nella nuova Fiera di Milano è una decisione obbligata per poter rilanciare il settore della Concia che necessita, oggi piu' che nel passato, di rafforzarsi sul mercato internazionale". E in tale ottica "Milano rappresenta il riferimento naturale per i clienti stranieri", affermava  Igor Bonatesta per la Uiltec nazionale. "In aggiunta a cio', lo spostamento di Lineapelle a Milano segna un rafforzamento del sistema fieristico della filiera della pelle- argomentava il sindacato - in quanto si lega a fiere organizzate da altri settori attigui e permette di mantenere quella leadership nel settore della pelle che oggi è minacciata dalla crescita della fiera di Parigi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lineapelle, sì al trasferimento a Milano: Cda spaccato, ora la palla agli avvocati

BolognaToday è in caricamento