Domenica, 13 Giugno 2021
Economia Stazione / Piazza delle Medaglie D'Oro

Mensa Ferrovieri Stazione: pasti 'delocalizzati', a rischio 17 dipendenti

Il 17 dicembre alle 11, nell'atrio della Stazione di Bologna, il presidio dei lavoratori. I pasti non verranno più prodotti in loco, ma in una cucina centralizzata

Domani mattina, martedì 17 dicembre alle 11, nell'atrio della Stazione Centrale in piazzale Medaglie d'oro, il presidio dei lavoratori della Mensa dei Ferrovieri. Lo rende noto la CGIL.

La mensa, attualmente gestita in appalto dall'Azienda di Ristorazione Gemeaz SpA, occupa 31 dipendenti e offre servizio di pranzo e cena, 365 giorni all'anno.

SERVIZIO 'VEICOLATO'. Nello giornata di venerdì scorso veniva comunicato ai lavoratori il passaggio al servizio veicolato: i pasti non verranno più prodotti in loco, ma in una cucina centralizzata, e trasportati alla Mensa della Stazione. Questa decisione aziendale nasce dalla non volontà di compiere importanti lavori di ristrutturazione all'interno della cucina, chiudendo definitivamente il reparto del lavaggio. La prospettiva, infatti, è quella di servire in futuro i pasti in contenitori in plastica. Questa scelta organizzativa è estremamente grave: dei 31 lavoratori attualmente occupati solo 14 saranno impiegati con il nuovo sistema, mentre resta comunque incerto il futuro occupazionale dei restanti 17.

"Per tutte queste ragioni il presidio di domani sarà svolto insieme ai lavoratori della ferrovia - si legge - per rimarcare la Nostra contrarietà a scelte imprenditoriali che, invece di investire sulla messa in sicurezza e la ristrutturazione complessiva dello stabile, preferiscono creare 17 esuberi. Inoltre, bisogna che anche FerServizi, ovvero il committente, si assuma le proprie responsabilità in questa storia".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mensa Ferrovieri Stazione: pasti 'delocalizzati', a rischio 17 dipendenti

BolognaToday è in caricamento