Economia Via Emilia

Mondi Silicart, chiude la sede di Anzola: per fronteggiare 'il difficile contesto economico e competitivo'

62 lavoratori rischiano il posto di lavoro, via a scioperi. L'azienda dal canto suo spiega la decisione, dovuta alla "sovraccapacità produttiva nel mercato e alla tendenza da parte di alcuni clienti nell'internalizzare le produzioni..."

Mondi Silicart S.r.l.-  società internazionale che produce imballaggi e carte - ha annunciato l’intenzione di ristrutturare la propria presenza produttiva in Italia e , di conseguenza, di dismettere la sede di Anzola dell'Emilia. La preoccupazione serpeggia tra i 62 lavoratori impiegati nello stabilimento bolognese, a rischio licenziamento, tanto che la Cgil ha  proclamato lo stato di agitazione e per oggi è stato organizzato un corteo di protesta.

I sindacati si chiedono come 'una realtà non in crisi - come Mondi Silicart - possa chiudere'. L'azienda, dal canto suo spiega: "Il difficile contesto economico e competitivo, che comprende una sovraccapacità produttiva nel mercato e una tendenza da parte di alcuni clienti nell’internalizzare le produzioni, ha portato Mondi alla proposta di ristrutturare della sua presenza industriale. Di conseguenza l’intenzione di cessare la produzione nello stabilimento Silicart ad Anzola Emilia alla fine del 2015."
"Al seguito di dettagliate analisi - continua a dettagliare la società -  il nuovo approccio proposto comporterà la centralizzazione della capacità produttiva in stabilimenti Mondi più grandi e competitivi, tra cui Mondi Inncoat, Mondi Jülich, Mondi Heerlen e Mondi Release Liner Austria, con centri di competenza focalizzati sui bisogni dei propri clienti. "

Ci sono attualmente 62 dipendenti in Mondi Silicart e Mondi assicura che "intende fornire il supporto a coloro che vengono coinvolti da questo piano durante questo periodo. Mondi lavorerà con le istituzioni locali e le organizzazioni sindacali per individuare la miglior soluzione possibile."

LA REALTA' MONDI. Mondi è una società internazionale che produce imballaggi e carte e conta 26.000 dipendenti che lavorano in stabilimenti di produzione situati in 31 Paesi diversi. Nel 2013 ha fatto registrare entrate per 6,5 miliardi di euro e un ROCE del 15.3%. I mercati principali del Gruppo si trovano nell’Europa centrale, in Russia, in America e in Sudafrica.
Il Gruppo Mondi è un’impresa completamente integrata in tutta la catena di valore di produzione degli imballaggi e della carta, dalla gestione delle proprie foreste e dalla produzione di cellulosa e carta (carta da imballaggio e carta non patinata) fino alla conversione di carta da imballaggio in imballaggi di cartone ondulato, sacchi industriali, rivestimenti a estrusione e release liner. Inoltre Mondi fornisce soluzioni innovative per l’imballaggio di beni di largo consumo, film e componenti di prodotti igienici all’avanguardia.
Mondi presenta una struttura societaria in duplice quotazione, con un listino primario presso la Borsa di Johannesburg per la Mondi Limited (ticker code MND) ed un listino premium presso la Borsa di Londra per la Mondi plc (ticker code MNDI). Come riconoscimento per la sua performance e il suo approccio responsabile nell’attuazione di buone prassi commerciali il Gruppo è stato incluso nell’indice FTSE4Good britannico, europeo e mondiale (dal 2008), e nell’indice SRI (Socially Responsible Investment, Investimento Socialmente Responsabile) della Borsa di Johannesburg (dal 2007)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mondi Silicart, chiude la sede di Anzola: per fronteggiare 'il difficile contesto economico e competitivo'

BolognaToday è in caricamento