rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Economia Monghidoro

Monghidoro: "stipendi non pagati" alla Stampi Group, lavoratori in sciopero dal 19 marzo

I lavoratori dell'azienda che costruisce ed esporta in tutto il mondo bobine elettriche da agosto 2015 non riceverebbero regolarmente lo stipendio. Oggi si uniscono al presidio anche sette Sindaci dei comuni limitrofi

Sono in sciopero dal 19 marzo i lavoratori Stampi Group di Monghidoro, azienda che costruisce ed esporta in tutto il mondo bobine elettriche: da agosto - deunciano - "facciamo fatica a prendere lo stipendio". 

L'azienda, acquisita a fine 2012 dal gruppo Manacoils, usufruisce di uno stabilimento "dato in comodato d'uso gratuito dal nostro comune per 99 anni" si legge nella nota Facebook "inoltre la ditta ha avuto sgravi fiscali per 18 mesi per ognuno di noi operai". Ricco il portafoglio clienti di Stampi Group in tutto il mondo, Bosch, Atos, Danfoss e "nonostante gli ordinativi non manchino, alla scadenza degli sgravi fiscali sono iniziati i primi problemi nei pagamenti degli stipendi, fino ad arrivare ad agosto 2015 con quattro mensilità arretrate, rimborsi 730 non erogati, fondi pensioni integrative non versati, contributi Inps non versati".

SCIOPERO E PRESIDIO. Lo sciopero si è protratto per una settimana, fino a quando è intervenuta la multinazionale Bosch "prendendosi carico delle insolvenze di circa 650.000 euro a nostro favore, pagandoci stipendi e arretrati fino al 15 febbraio 2016" scrivono i lavoratori che hanno aperto la loro pagina su Facebook, ma "il problema stipendio si è ripresentato puntualmente il 15 marzo 2016", quando la proprietà avrebbe dovuto ricominciare a pagare e senza ritardi. Oggi si uniranno al presidio anche sette Sindaci dei comuni limitrofi. 

"Nell arco di tutto questo periodo la Stampi Group ha anche usufruito di tutti gli ammortizzatori sociali esistenti e attualmente ha inoltrato una richiesta di CIGS per un anno al Ministero del Lavoro, sospendendo dal lavoro circa 40 operai su 83 giornalmente (di cui 23 a 0 ore) senza nessuna contrattazione sindacale e senza aspettare l'approvazione del Ministero". I lavoratori sottolineando che da quando è iniziato lo sciopero "sono stati fissati due tavoli di trattativa in Regione per discutere di questo gravissimo problema", ma la direzione non si sarebbe fatta vedere. 

PETIZIONE. Nel frattempo è stata lanciata una petizione sulla piattaforma change.org per chiedere alla Regione di farsi carico della situazione aziendale. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monghidoro: "stipendi non pagati" alla Stampi Group, lavoratori in sciopero dal 19 marzo

BolognaToday è in caricamento