Economia

Neve e disagi, Confartigianato supporta le aziende: 'Le scuse di Enel non bastano'

Aperto uno sportello per dare assistenza gli associati: "Le imprese si sono sentite disorientate a causa della disinformazione. Stiamo quantificando i danni e valutando quali azioni intraprendere per supportarle"

La neve caduta su Bologna tra giovedì e venerdì scorsi era "un quantitativo gestibile" e non doveva fare danni ne' causare disagi. Invece è successo e per questo Confartigianato di Bologna e Imola, per agevolare gli associati e dare assistenza, ha aperto uno sportello dedicato "che sta raccogliendo in questi giorni tutte le segnalazioni dei nostri associati- spiega il segretario Giuseppe Cremonesi- riteniamo che il primo dovere dell'associazione in questi frangenti sia dare supporto alle aziende". L'Emilia-Romagna, negli ultimi anni, è stata flagellata da diversi eventi naturali "ma questa volta si potevano evitare le conseguenze di una nevicata annunciata da tempo e, soprattutto, si ritiene che non sia plausibile che disagi quali la mancanza di corrente elettrica siano proseguiti per diverse giornate", manda a dire l'associazione artigiana.

"Famiglie, anziani e piccole aziende senza energia elettrica che significa senza acqua calda e riscaldamento: Enel si rende conto dei danni economici e dei disagi provocati? Le scuse- ammonisce Cremonesi in una nota- non bastano e questa volta non ci si puo' nemmeno trincerare dietro l'ormai abusato ritornello delle previsioni sbagliate, è il caso che l'azienda metta in piedi un sistema che eviti futuri scivoloni come questo".

Le imprese, oltre a subire i disagi, "si sono sentite disorientate a causa della disinformazione e della mancanza di risposte". Per cui ora, "stiamo quantificando i danni e valutando quali azioni intraprendere per supportarle", conclude Cremonesi.

Agguerrite non solo le imprese, ma anche i comuni del bolognese più colpiti dai disagi dovuti al maltempo. Ad esmpio, dal Comune di Valsamoggia, dove stamattina - sesto  giorno post nevicata - ancora alcune famiglie erano prive di fornitura elettrica, fanno sapere che i 'rimborsi di prassi di Enel non sono sufficienti a ripagare i danni ricevuti dagli utenti interessati dal blackout elettrico, quindi si valuterà una class action nei confronti della multinazionale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Neve e disagi, Confartigianato supporta le aziende: 'Le scuse di Enel non bastano'

BolognaToday è in caricamento