Giovedì, 18 Luglio 2024
Economia

Nomine aeroporto. Merola: “Scelte condivise. Grandi seria e capace”. Restano i dubbi

Virginio Merola si esprime sulla decisione di nominare Giada Grandi alla presidenza dell'aeroporto Marconi ma con giudizio positivo sulla Gualtieri. Ghelfi: "Dubbi sul procedimento decisionale"

Arrivano alcune precisazioni sulle scelte per i vertici del Marconi. Giada Grandi, il nuovo presidente dell'Aeroporto di Bologna "non è una scelta al ribasso: è conosciuta per la sua serietà e le sua capacità". Queste le parole del sindaco dopo gli attacchi e le critiche dei “grillini”.

SCELTA CONDIVISA. Virginio Merola ai microfoni di Radio Bruno è tornato a esprimersi sulla vicenda della nomina di Giada Grandi (Segretaria Generale della Camera di Commercio) alla presidenza del Marconi, considerandolo un risultato positivo: "Sono soddisfatto perchè ho contribuito. Si è realizzato un assetto senza vincitori né vinti che è quello che avevo chiesto e tutte le nomine sono state condivise". Confermato il direttore generale dell'aeroporto Armando Brunini,  al quale andranno tutte le deleghe gestionali ordinarie e straordinarie.

GUALTIERI FUORI DAI GIOCHI. Quanto al veto posto da Bruno Filetti, presidente della Camera di Commercio, sulla conferma di Giuseppina Gualtieri, Merola si è limitato a dire: "Il socio di maggioranza non dà un giudizio positivo della Gualtieri, noi invece sì. Sta di fatto che non c'é gradimento del socio di maggioranza, posso dire solo questo".

UNINDUSTRIA. "Esprimiamo soddisfazione per l'avvenuto accordo tra soci pubblici e privati e abbiamo particolarmente apprezzato il segnale di rinnovamento che i soci pubblici hanno espresso nella designazione del volto nuovo e giovane di Luca Mantecchini", ha infatti sottolineato in una nota il presidente Alberto Vacchi, aggungendo che "Unindustria Bologna aveva altresì suggerito un analogo segnale di alternanza anche nei membri di emanazione camerale, che tuttavia non ha trovato seguito nelle definitive delibere prese oggi dalla giunta". Vacchi ha anche espresso alla neo presidente Giada Grandi i migliori auguri di buon lavoro: "In coerenza con il nostro senso di responsabilità e di piena collaborazione al nuovo Consiglio di amministrazione, formuleremo nelle prossime settimane le nostre proposte di lavoro, per rendere sempre più competitivo lo scalo aeroportuale di Bologna", ha concluso.

LORETTA GHELFI. Pur dichiarando "soddisfazione e voto favorevole per il quadro di proposte condivise da tutti i soci per la governance dell'Aeroporto", Loretta Ghelfi, vice presidente della Camera di Commercio ha espresso "una riserva formale su come è avvenuto il processo decisionale all'interno della Camera di Commercio". Infatti, ha sottolineato la Ghelfi con una nota, "nonostante ripetute richieste nel corso degli ultimi due anni di approfondimento, discussione ed espressione di responsabilità degli organi camerali sull'analisi e sulla definizione di traiettorie di sviluppo della più importante infrastruttura economica del territorio questa valutazione di merito non è mai avvenuta". Vista l'importanza che l'Aeroporto ha ricoperto in questi anni, ha proseguito l'esponente storica della Cna, "la responsabilità dell'azionista di maggioranza è prima di tutto quella di esplicitare e di farsi protagonista di una visione e di indirizzi per lo sviluppo, ancor prima delle nomine dei consiglieri di amministrazione". Nomine che, secondo la Ghelfi, "avrebbero dovute essere motivate da quegli indirizzi" in quanto "oggi più che mai, che ci si accinge alla realizzazione del piano strategico dell'area metropolitana, una discussione sulle scelte cardine per il futuro della nostra più importante infrastruttura diviene indispensabile".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nomine aeroporto. Merola: “Scelte condivise. Grandi seria e capace”. Restano i dubbi
BolognaToday è in caricamento