Economia Via Villanova, 31

Chiude lo storico Novotel, a casa 37 lavoratori entro fine anno: "Struttura spremuta"

Dipendenti in protesta per la decisione del gruppo di chiudere la struttura bolognese, un pò invecchiata e bisognosa di manutenzione: "Non abbiamo diritto a cassa integrazione e mobilità retribuita"

Così chiuderà i battenti entro l'anno la storica struttura aperta nel 1979, prima del colosso francese Accor in Italia: 37 i dipendenti che resteranno senza lavoro e "senza alcuna alternativa né su Bologna né su altre città, nonostante vanti 50 alberghi in Italia fra gestioni dirette, management e franchising" si legge nella nota dei lavoratori in protesta, anche alla luce degli annunci da parte del gruppo  di nuove assunzioni in Italia e nel resto del mondo, dove opera con  oltre 4 hotel e e 180mila dipendenti, escludendo Bologna San Lazzaro evidentemente.

E se non bastasse, il contratto del settore del Turismo non prevede cassa integrazione, né alcuna retribuzione per la mobilità, se non i pochi mesi garantiti dal sussidio di disoccupazione.

ALBERGO INVECCHIATO. "Dopo aver spremuto la struttura, che negli anni ’80 e ’90 ha prodotto profitti da capogiro, grazie anche ai quali sono state aperte numerosi altri alberghi in tutta Italia, non ha reinvestito neanche un euro nella ristrutturazione dell’hotel ormai invecchiato e bisognoso di interventi strutturali importanti... Un albergo unico nel suo genere e unico sulla piazza, grazie soprattutto alla presenza di una splendida Piscina Olimpionica, cui si aggiungono 4 campi da tennis, giardino e terrazzo, che se valorizzati già da soli garantirebbero un ottimo profitto".

Secondo i lavoratori l’albergo ha ottenuto nel 2013 dei risultati incoraggianti e le previsioni di occupazione per fine anno "mostrano segni di ripresa e questo grazie allo sforzo e all’impegno dei dipendenti, molti dei quali lavorano in questo hotel da oltre 20 anni".

"FATTORE UMANO". "Accor, che si vanta di essere un’azienda leader anche per la qualità del clima aziendale e per l’importanza sempre attribuita al fattore umano - continua la nota - non si fa scrupoli nel licenziare (senza offrire alcun incentivo né alcuna forma di “buonuscita”) 37 persone che hanno dedicato gran parte della loro vita a questo Albergo e all’azienda".

NOVOTEL SAN LAZZARO. 4 stelle con 205 camere, in posizione strategica, rispetto all'austostrada e alla tangenziale. Centro congressi, 9 sale riunioni (500 posti), ristorante Novotelcafé aperto h 24, bar, terrazza che si affaccia sulla piscina olimpionica, giardino, quattro campi da tennis e parcheggio.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiude lo storico Novotel, a casa 37 lavoratori entro fine anno: "Struttura spremuta"

BolognaToday è in caricamento