menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lavoro

Lavoro

Dal colloquio online, alle posizioni più ricercate: la ricerca di lavoro al tempo di Covid

Bologna è al V° posto su scala nazionale come provincia con maggior numero di offerte. A livello regionale è la prima provincia per numero di offerte con il 24,6% del totale di regione, seguita da Modena e da Piacenza

La ricerca del lavoro in questo periodo difficile: quali sono i profili più ricercati in Emilia-Romagna e a Bologna? L'analisi l'abbiamo fatta chiedendo a una delle piattaforme più utilizzate, InfoJobs, di fornirci dati e commenti sugli ultimi 12 mesi per poter immaginare anche come saranno i prossimi e su quali professionalità puntare. Come si poteva immaginare si cercano molti infermieri: in regione questa professione si posiziona al V° posto mentre nella Città Metropolitana sale al IV°. In linea con il trend nazionale, la figura del magazziniere/addetto alla logistica scala la vetta. 

Nell'anno del Covid quale è la situazione generale del mercato del lavoro? Differenze sostanziali rispetto alla geografia nazionale? 

"Secondo l’Osservatorio di InfoJobs (offerte pubblicate in piattaforma dal 1° gennaio al 31 dicembre 2020), che ha analizzato l’andamento del mercato del lavoro nell’anno appena concluso, l’Emilia Romagna con il 16% si posiziona (come nel 2019) come la seconda regione che spicca per numero di offerte di lavoro. Bologna è al quinto posto su scala nazionale come provincia con maggior numero di offerte. A livello regionale, in Emilia Romagna, Bologna è la prima provincia per numero di offerte con il 24,6% del totale di regione, seguita da Modena (17,1%) e da Piacenza (15,2%).
A livello nazionale, nel 2020 sono state 366.000 le offerte di lavoro pubblicate, dato che corrisponde a un calo del -24,8% anno su anno. Una chiusura d’anno migliore rispetto al -32,5% del primo semestre, ma comunque indice di un forte rallentamento. In Emilia Romagna la flessione 2020  delle offerte di lavoro è pari a -22,2%"

Come la pandemia ha colpito il mondo del lavoro 

Quali sono i profili professionali più ricercati nella nostra regione e nello specifico, su Bologna? 

"Ecco i dati riferiti al 2020, le analisi InfoJobs sulle offerte pubblicate in piattaforma dal 1° gennaio al 31 dicembre 2020. Questa è la top 10 per Emilia Romagna e c'è anche la top 10 di Bologna. 

Top 10 Emilia-Romagna

1    Addetto al magazzino/picking /carrello
2    Addetto alle pulizie
3    Impiegato contabile
4    Addetto al montaggio
5    Infermiere
6    Commerciale/Sales
7    Impiegato amministrativo
8    Operatore socio sanitario
9    Addetto al confezionamento
10  Addetto reparto gastronomia

Top 10 Bologna

1    Addetto al magazzino
2    Impiegato contabile
3    Addetto alle pulizie
4    Infermiere
5    Impiegato amministrativo
6    Commerciale/Sales
7    Operatore socio sanitario
8    Addetto al montaggio meccanico
9    Progettista meccanico
10  Manutentore elettromeccanico

Rispetto al dato nazionale sulle professioni più cercate, la Regione Emilia Romagna e Bologna sono allineate rispetto alla prima posizione, che vede la figura del Magazziniere/Addetto alla logistica. Dalla seconda posizione in poi, a livello nazionale, la classifica vede: Agente di vendita; Infermiere; Addetto alle pulizie; Addetto vendita/Sales Assistant; Impiegato contabile; Impiegato amministrativo, Operaio di produzione, Impiegato commerciale, Elettricista. 

Invece, per quanto riguarda le categorie professionali, la top delle categorie in Regione conferma le posizioni emerse a livello nazionale: 1° posto per Operai Produzione e Qualità (25,1%), seguito da Acquisti Logistica e Magazzino (17%) - categoria in crescita (+14,1%) rispetto al 2019, e al 3° posto da Amministrazione contabilità e segreteria (8,5%). Tra le categorie in crescita rispetto al 2019 anche Farmacia, medicina e salute (+47,2%)". 

La ricerca del lavoro sul web: quali le insidie? 

"Come piattaforma numero uno Italia per la ricerca di lavoro online, facciamo del digitale parte del nostro DNA e ci impegnamo per fornire un servizio accurato e affidabile. Se da un lato siamo convinti che l’online sia una risorsa fondamentale per chi offre e per chi cerca lavoro, specialmente in questa nuova normalità, dall'altro sosteniamo che sia fondamentale affidarsi a piattaforme serie e scrupolose".

Qualche consiglio per trovare lavoro dalla stesura del CV al colloquio (anche virtuale)? 

"InfoJobs ha stilato una top 5 con i suggerimenti degli esperti HR per un cv performante: (1) è fondamentale indicare in modo chiaro titolo di studio, job title e categoria professionale. (2) Per identificare un lavoro, specialmente in alcuni casi, ci sono tante denominazioni e si può incorrere nel rischio di non essere intercettati per avere omesso quel sinonimo che era proprio la chiave di ricerca usata dall’azienda. È importante, in un cv online, inserire tutte le possibili keyword che fanno riferimento alla nostra professione. Nel cv online è possibile indicare le proprie preferenze su aspetti che a volte riteniamo secondari, ma che spesso sono quelli che davvero potrebbero fare la differenza per noi. (3) Nel cv online è possibile indicare le proprie preferenze su aspetti che a volte riteniamo secondari, ma che spesso sono quelli che davvero potrebbero fare la differenza per noi.  Ad esempio c’è chi predilige il commuting e chi lavorare da casa, perché non dirlo? (4) Sembra scontato, ma non lo è in realtà: è necessario aggiornare periodicamente il profilo professionale affinché racconti chi siamo e cosa vogliamo in quel momento specifico. Infine (5), è fondamentale presentare per bene tutte le skill, meglio se corredata da una documentazione precisa". 

Consigli per il colloqui perfetto (anche online) 

"Per il colloquio, ecco qualche consiglio stilato da InfoJobs insieme a Hara Risorse Umane. Ad esempio: non sottovalutare il colloquio telefonico, che richiede calma e concentrazione, scegliere l’abbigliamento adeguato per dare una giusta prima impressione, mai farsi accompagnare a un colloquio, è una situazione che bisogna saper gestire in autonomia. Altrettanto fondamentale è arrivare sempre preparati, documentandosi sull’azienda con la quale si sosterrà il colloquio. È importante avere un atteggiamento composto e fare attenzione al tono della voce e alla gestualità, a come ci si muove. Non è il caso di mentire, il selezionatore cerca l’onestà! Infine, è bene rispondere alle domande in concreto, argomentare e fare esempi, spiegando come si è agito e come si è arrivati alla soluzione di un problema.  Infine, è bene ricordare che il candidato non è il solo ad essere sotto esame, la decisione di accettare o meno un lavoro è anche sua!". 

**su un campione rappresentativo di 144 aziende sul territorio nazionale, realizzata a gennaio 2021

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lo sapevi che .... anche Bologna aveva un porto?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento