Economia

La Pizzoli trasloca da Budrio, il sindaco Pierini furioso: "Colpa dell'opposizione"

La storica azienda si trasferisce a Cento dopo i tira e molla sui vincoli per la nuova collocazione. L'opposizione in consiglio respinge le accuse del sindaco

La Pizzoli nasce a Budrio quando Mario Pizzoli, per integrare le modeste entrate della sua bottega di campagna, decide di avviare una piccola attività di compravendita di patate, cedendo al miglior offerente le patate coltivate dagli agricoltori del territorio. Era il 1926 ed è di oggi la notizia che l'azienda se ne andrà da Budrio e si trasferirà a Cento. Alla notizia, come riporta Budrio Next, il sindaco Giulio Pierini non ci ha visto più, e in consiglio comunale ha attaccato le opposizioni: “Assumetevi la responsabilità politica”. Ma Giacon e Mazzanti rimbalzano e attribuiscono la responsabilità al primo cittadino.

IL GIRO DI AFFARI DELLA PIZZOLI SPA. Secondo i dati sul 2011 la Pizzoli S.p.A ha registrato una crescita del 15% prevalentemente legata ai prodotti congelati, mentre i lavoratori dell'azienda si aggirerebbero intorno ai 150 dipendenti. Oggi è quasi certo il trasferimento:non è servito lo sblocco, da parte della Soprintendenza regionale, del vincolo inizialmente imposto a causa della palazzina di Guglielmo Marconi. "La rinuncia al trasferiment - si legge su Budrio Next - confermata lo scorso 16 aprile nel Collegio di Vigilanza APEA, è maturata principalmente a causa delle incertezze per la soluzione del vincolo sull’ex centro trasmittente Rai: un allungamento dei tempi che si aggiunge a quello già “subìto” soprattutto a causa dell’autorizzazione allo smantellamento dell’antenna Rai. La situazione ha sostanzialmente obbligato Pizzoli Spa, durante il periodo di verifiche della Soprintendenza, ad avviare un percorso alternativo che ormai sembra essere già definito. E’ dunque ormai certo che la più famosa azienda italiana di patate, non solo non si trasferirà nell’area di Cento, ma se ne andrà da Budrio. Ora dovrà essere deciso cosa si farà sulla parte di area APEA di proprietà dell’azienda. La Part Tre S.p.a ha invece confermato la volontà di realizzare il centro commerciale.

IL SINDACO PIERINI: “COLPA DELL’OPPOSIZIONE”. Il sindaco di Budrio Giulio Pierini  attribuisca la responsabilità di questo trasferimento all'opposizione: "Tutto è stato bloccato a causa di una procedura di vincolo che ha congelato investimenti, lavoro, realizzazione di opere, risorse per l’amministrazione e per la comunità. L'opposizione si deve assumere la responsabilità e rispondere di una battaglia che si è intestata fin dall’inizio”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Pizzoli trasloca da Budrio, il sindaco Pierini furioso: "Colpa dell'opposizione"

BolognaToday è in caricamento