Economia

Debiti pubblica amministrazione: gli avvocati bolognesi chiedono il pagamento delle parcelle

Non solo le imprese, ma anche i legali: dall'Ordine degli Avvocati di Bologna, il tam-tam per lo sblocco dei pagamenti degli enti pubblici morosi

Il pagamento delle parcelle scadute. Lo chiedono gli avvocati bolognesi, ricordando la scadenza del 30 aprile, entro cui è necessario inviare una formale diffida contro l'ente pubblico debitore. Non solo imprese quindi a vantare crediti verso la Pubblica Amministrazione, ma anche professionisti.

Un fac-simile che tutti i legali che hanno maturato dei crediti al 31 dicembre scorso devono inviare ai morosi entro il  30 aprile, data in cui gli enti locali, in base al decreto legge dell'8 aprile scorso che ha sbloccato i crediti, devono registrare sulla piattaforma della ragioneria generale dello stato tutti i debiti e quindi il denario necessario per onorarli.

Si chiama "Disposizioni urgenti per il pagamento dei debiti scaduti della pubblica amministrazione, per il riequilibrio finanziario degli enti territoriali, nonchè in materia di versamento di tributi degli enti locali" e prevede che i professionisti che vantino nei confronti della Pubblica Amministrazione crediti certi, liquidi ed esigibili alla data del 31 dicembre 2013 hanno l'obbligo di invio immediato di diffide di pagamento alle pubbliche amministrazioni clienti.  
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Debiti pubblica amministrazione: gli avvocati bolognesi chiedono il pagamento delle parcelle

BolognaToday è in caricamento