Race for The Cure: sport, salute e prevenzione. Gli ambiti di azione dei progetti finanziati

Race for the Cure è sport, beneficenza ma soprattutto prevenzione. Il 20,21 e 22 settembre a Bologna sarà come sempre possibile effettuare controlli e indagini diagnostiche presso gli stand animati dai professionisti dell’Ausl di Bologna al Villaggio della Salute allestito ai Giardini Margherita.

Specialisti in senologia, dermatologia, alimentazione e prevenzione in generale aspettano i sostenitori della Race per offrire la propria competenza professionale. Le visite sono riservate alle donne che non rientrano negli sreening regionale della Regione Emilia-Romagna e a donne selezionate da associazioni umanitarie. Quest’anno sono state coinvolte la maggior parte delle associazioni ed onlus che seguono fasce di popolazione femminile a rischio esclusione sociale.

Tutto ciò è reso possibile dalla generosità di donatori e sponsor, i fondi raccolti vengono infatti destinati ogni anno da Komen Italia al finanziamento di nuovi programmi sul territorio nella lotta ai tumori del seno anche a favore di altre associazioni attive sul territorio italiano.

I progetti finanziati si collocano nei seguenti ambiti di azione:

  • Servizi per donne operate al seno:
    • terapie riabilitative dell’arto superiore
    • laboratori multidisciplinari per promuovere il benessere psicofisico: attività ludico-ricreative e artistiche, yoga, teatro-terapia, danza-terapia, ginnastica dolce e posturale, training autogeno, cucina macrobiotica, fisioterapia, etc.
    • materiale e sportelli informativi per i malati e le loro famiglie
    • gruppi di auto-aiuto e di sostegno psicologico guidato
    • servizi di tipo sociale: trasporto ai centri di terapia, donazione di medicinali, sostegno dopo la cura
    • La Carovana della Prevenzione è il Programma Nazionale Itinerante di Promozione della Salute Femminile di Komen Italia che offre ad un pubblico sempre più ampio con attività gratuite di sensibilizzazione e prevenzione delle principali patologie oncologiche di genere. In particolare, la Carovana si rivolge a donne che vivono in condizioni di disagio sociale ed economico e che per questo dedicano meno attenzione alla propria salute.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non solo massaggi al centro estetico: blitz dei Carabinieri a Pianoro

  • Gianni Morandi racconta il dolore per la perdita della figlia

  • Morto in solitudine, gli amici si mobilitano per trovare i parenti: "Ivan se lo meritava"

  • 130 kg di droga sequestrati, raffica di arresti: base logistica a Castel Maggiore

  • Bolognina, chuso forno in via Tibaldi

  • Corticella: perde conoscenza sul bus 27, poi gli insulti e le minacce

Torna su
BolognaToday è in caricamento