Città Metropolitana, oltre 20 mld di reddito: i più ricchi abitano a San Lazzaro

Il reddito medio per contribuente è di 25.827 euro (+ 3,3% rispetto ai 25.011 euro del 2017) e resta più alto del 10,2% rispetto a quello regionale (23.435 euro) e del 21,4% rispetto al dato nazionale (21.269 euro)

Sono i sanlazzaresi i più ricchi della Città Metropolitana,a seguiti dai bolognesi e dai zolesi. Il reddito dei contribuenti supera i 20 miliardi di euro, come rivela il rapporto di Palazzo Malvezzi, sulla base dei dai dati diffusi nei mesi scorsi dal Ministero dell'Economia e delle Finanzee delle dichiarazioni delle persone fisiche nel 2019 con riferimento all’anno di imposta 2018.

Tra i comuni, il reddito medio più alto (29.529 euro) si registra a San Lazzaro di Savena, seguito dal Comune di Bologna con 28.025 euro, al terzo posto Zola Predosa. Il reddito medio più basso si registra invece a Fontanelice con 19.683 (subito sopra si piazzano Castel D’Aiano e Castel del Rio)

Contribuenti

Nella città metropolitana di Bologna, nel 2018, i contribuenti sono stati 782.379 ossia il 77,1% della popolazione residente (con un incremento dello 0,9% rispetto ai 775.666 del 2017). Il reddito complessivo è stato di oltre 20,2 miliardi di euro (+4,2% sul 2017 quando era di 19,4 miliardi).
Il reddito medio per contribuente è di 25.827 euro (+ 3,3% rispetto ai 25.011 euro del 2017) e resta più alto del 10,2% rispetto a quello regionale (23.435 euro) e del 21,4% rispetto al dato nazionale (21.269 euro).

I redditi comune per comune

Fasce di reddito

In generale, i redditi medi più alti si confermano nel capoluogo e nei comuni della cintura, tratto ormai strutturale nella distribuzione del reddito sul territorio.

Fasce di reddito. Nell’area metropolitana bolognese la maggioranza dei contribuenti dichiara tra 15.000 e 55.000 euro. Nel 2018 il reddito complessivo della città metropolitana si è infatti articolato nel modo seguente:
- 242.493 contribuenti (31,4%) hanno dichiarato meno di 15.000 ed un reddito pari al 9,2% del totale dei contribuenti; di questi 154.337 hanno dichiarato meno di 10.000 euro (19,9% sul totale contribuenti);
- 258.215 contribuenti (33,4%) hanno dichiarato tra 15.000 e 26.000 euro ed un reddito pari al 26,2% del totale;
- 217.641 contribuenti (28,2%) hanno dichiarato tra 26.000 e 55.000 ed un reddito pari al 37,7% del totale;
- 53.693 contribuenti (7%) hanno dichiarato oltre 55.000, con un reddito pari al 26,9% del totale.

Le tipologie di reddito più frequenti, in termini sia di numerosità sia di ammontare, sono quelle relative al lavoro dipendente (56,2% dei redditi dichiarati per il 51,8% del reddito totale) e alle pensioni (36,1% dei redditi dichiarati per il 28,3% del reddito totale). Il reddito da lavoro autonomo e quello di spettanza degli imprenditori (assieme il 5,6% del numero dei redditi) pesano complessivamente per l’8% circa dell’ammontare totale.

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Emilia-Romagna, bollettino covid 26 novembre: + 2157, 515 a Bologna. Calano i casi attivi

Torna su
BolognaToday è in caricamento