All'Emilia-Romagna 40 milioni di euro per l'ambiente, Bonaccini: "Ora bus gratis per i pendolari"

Il fondo garantisce ad oggi la sostituzione di 1.100 autobus. La sfida per Bonaccini è arrivare a 120.000 abbonati alle linee ferroviarie regionali che viaggiano gratis sui bus urbani

Dal ministero dell’Ambiente "sono in arrivo per la nostra regione quasi 40 milioni di euro di risorse nazionali per migliorare la qualità dell’aria. Circa 36 serviranno per acquistare 292 nuovi autobus elettrici, ibridi, a metano o biometano. Ai fondi nazionali si aggiungono quelli, di pari importo, messi a disposizione dalle Aziende del trasporto pubblico locale che raddoppieranno l’investimento complessivo. Altri 3 milioni e mezzo assegnati alla nostra Regione saranno invece destinati a migliorare i sistemi di vigilanza di tutte le aree soggette alla limitazione del traffico". 

Così il presidente Stefano Bonaccini dopo l’attribuzione delle risorse alle Regioni del Bacino Padano per continuare l’impegno verso la riduzione delle emissioni inquinanti e della concentrazione di polveri nell’aria. In tutto, fino al 2022, sono a disposizione 180 milioni di euro. La quota destinata all’Emilia-Romagna è di 39 milioni e 350 mila euro.

Tper: 15 nuovi autobus a metano liquido per le linee extraurbane

“Questo finanziamento- aggiunge il presidente- garantisce ad oggi la sostituzione di 1.100 autobus: la Regione ha infatti già programmato e sta attuando il rinnovo di 800 veicoli, a cui si aggiungono quelli che saranno acquisiti con i nuovi fondi. Un risultato frutto dell’azione condivisa con il ministero dell’Ambiente e le altre Regioni del Bacino Padano che ha tratto origine dall’Accordo sulla qualità dell’aria che firmammo a Bologna nel 2017 con il dicastero, Piemonte, Lombardia e Veneto, azione che si è rinnovata al Clean Air Dialogue con la Commissione europea dello scorso giugno”.

“E ora il lavoro prosegue- chiude Bonaccini- stiamo già negoziando con il Governo per ottenere ulteriori risorse, fondamentali per raggiungere il rinnovo al 100% della flotta di veicoli del trasporto pubblico locale” quindi "in Emilia-Romagna 2.000 nuovi autobus ecologici".

"Investiamo sul trasporto pubblico locale e sul trasporto merci su rotaia, per un'Emilia-Romagna della piena sostenibilità", continua il presidente che rilancia una delle priorità del suo mandato bis, anche alla luce del rapporto Legambiente secondo il quale i 215.000 pendolari che si muovono sul treno ogni giorno in regione pongono l'Emilia-Romagna al vertice nazionale. La sfida per Bonaccini è arrivare a 120.000 abbonati alle linee ferroviarie regionali che viaggiano gratis sui bus urbani. "Stiamo completando il ricambio del materiale rotabile, con nuovi treni, e vogliamo raddoppiare il numero di pendolari abbonati al servizio ferroviario regionale che viaggiano gratis sui bus urbani. Già ora ne beneficiano 60.000 persone, studenti e lavoratori", scrive in un post Bonaccini. 
Notizie collegate

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: fermato treno a San Ruffillo. Era un falso allarme

  • Coronavirus: in Emilia Romagna chiuse scuole, asili e luoghi di cultura. Stop a eventi e manifestazioni

  • Coronavirus, due nuovi casi a Modena e uno a Piacenza. In Emilia-Romagna 26 in totale. Venturi: "Proporremo nostra metodica alle altre Regioni"

  • Coronavirus, il sindacato scuola: "Sospendere attività fino all'8 marzo"

  • Coronavirus: riminese ricoverato, aveva volato dal Marconi. Positivo anche un altro passeggero dello stesso volo

  • Coronavirus Emilia Romagna, le scuole restano chiuse? Venturi: "Ancora non si è deciso"

Torna su
BolognaToday è in caricamento