Romano Prodi: "Salvare la banche è doveroso, le sardine? Lasciatele in pace"

L'ex presidente in una intervista alla radio questa mattina: "Mentre la democrazia è in crisi ovunque, i popoli reagiscono in modo spontaneo"

Il sistema bancario italiano "va protetto, dobbiamo fare politiche preventive perché questi fatti non avvengano e punire severamente chi ha barato". Lo ha detto Romano Prodi in una lunga intervista a Radio Capital questa mattina. Salvare la Popolare di Bari quindi per il professore non è solo giusto, ma "è doveroso. Non siamo noi gli anomali sui salvataggi delle banche - ad esempio - il sistema bancario tedesco è a mio parere messo peggio del nostro - tanto che - recentemente i tedeschi hanno provveduto al salvataggio di una grande banca, la politica di salvare le banche non è solo italiana, ma noi dobbiamo far valere i nostri diritti ed emendare le nostre colpe".

Il salvataggio da parte dello stato della Banca Popolare di Bari ha messo in subbuglio maggioranza e opposizione. Si tratta della 12a banca entrata in crisi negli ultimi anni. Domenica scorsa, il Governo ha approvato il decreto che prevede il versamento di 900 milioni, dopo il commissariamento del consiglio d’amministrazione per cattiva gestione e troppi crediti deteriorati, ovvero poco esigibili.

"Noi siamo gravemente anomali sotto l'aspetto del debito pubblico, io nel mio piccolo l'avevo diminuito - ha ricordato Prodi - per la manovra, quel poco che si poteva fare si è fatto".

Le sardine? "Per favore lasciatele in pace. Quest'anno sono successe strane cose, nel mondo ci sono state rivolte senza un leader, movimenti di popolo - ha ricordato Prodi - mentre la democrazia è in crisi ovunque, i popoli reagiscono in modo spontaneo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Emilia-Romagna verso la zona gialla, Donini: "Aspettiamo una settimana"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Nuova ordinanza regionale: confermate le misure, altre attività aperte nei prefestivi

  • Covid Bologna ed Emilia-Romagna, il bollettino: l'epidemia rallenta, ma ci sono 50 morti

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

Torna su
BolognaToday è in caricamento