menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aeroporto, Ryanair estende diretto per Napoli anche nella fascia estiva

Il vettore irlandese conferma la tratta anche oltre il periodo invernale, in diretta concorrenza con l'offerta ferroviaria al alta velocità. E da Bologna l'annuncio di offerta per entrare in Alitalia: 'Ci interessa il lungo raggio'

Continua la campagna di Ryanair per potenziare lo scalo di Bologna. Dopo la fascia invernale, anche nell'estate 2018 saranno disponibili le nuove rotte per quattro città: tra queste anche Napoli, oltre a Coloni, Bratislava e Praga.

Per la città partenopea si tratterà di un volo giornaliero, mentre per Bratislava e Colonia ci saranno due voli ogni sette giorni. Infine Praga, con tre partenze alla settimana.

La novità più rilevante è certamente il seguito dell'offerta per il volo diretto su Napoli, in diretta concorrenza con Alitalia e con le ferrovie di Alta Velocità.

Con questo incremento Ryanair conta di portare, con un incremento stimato di 150mila passeggeri, lo scalo bolognese a essere attraversato da 4 milioni di passeggeri.

Complessivamente, l'indotto sui posti di lavoro generati dal traffico Ryanair arriverà a contare le 2800 unità, con un incremento di circa 100 posti di lavoro ogni 150mila pesseggeri in più (stando a una ricerca condotta da ACI - Airport Council International, che conferma che ogni milione di passeggeri crea fino a 750 posti di lavoro in loco negli aeroporti internazionali).

"Per celebrare il lancio della programmazione da Bologna per l’estate 2018 -dichiara l'ad Ryanair Michael O'Leary'- stiamo mettendo in vendita biglietti con tariffe a partire da €16,99 per viaggiare da settembre a novembre e prenotabili fino alla mezzanotte di venerdì (8 settembre).

A proposito di Alitalia il patron di Ryanair conferma l'interessamento per comprare l'ex compagnia di bandiera. "Abbiamo inviato la manifestazione di interesse e parteciperemo alla proposta vincolante", e aggiunge: "Il nostro focus è sul lungo raggio, che è il vero core business di Alitalia e ha un grande potenziale. Siamo interessati e manderemo entro fine settembre la proposta vincolante ai commissari. Non vogliamo- precisa a piu' riprese il numero uno di Ryanair- trasformare Alitalia in una compagnia low cost sussidiaria di Ryanair. E Ryanair resterà tale e così anche Alitalia, rimarranno ben separate. Noi vogliamo acquisire Alitalia per renderla vincente. Con il giusto focus, con il giusto management e le giuste rotte, Ryanair e Alitalia possono continuare a crescere".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lo sapevi che .... anche Bologna aveva un porto?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento