Martedì, 15 Giugno 2021
Economia Fiera

Container marittimi come case e tecnologie eco: nuova vita all'edilizia

Tante idee per sotenere il settore in esposizione all'edizione 2013 del Saie. Prende piede la cultura del container per uso abitativo, già diffusa nel resto d'Europa

una delle realizzazione di Phoenix International, che al Saie presenterà il container abitativo di ultima generazione

Container marittimi usati per fini abitativi e costruzioni prefabbricate in legno. Queste alcune delle idee che saranno presentate al Saie - il Salone dell'Innovazione edilizia, dal 16 al 19 ottobre a Bologna Fiere.

Imperat di questa edizione sarà il rilancio dell'edilizia con le tecnologie ecosostenibili, per far fronte alla crisi economica attraverso la riduzione dei consumi energetici e degli impatti ambientali.

Tra gli esempi che si potranno vedere, la casa-container marittimo è tra le novità maggiori. Nati come 'scatole' indistruttibili e modulari, i container vengono oggi riciclati e adattati a svariati utilizzi. Fra questi, l'abitativo (case ma anche stand per fiere, ristoranti, alberghi o negozi) è quello che ha maggiormente permesso l'evoluzione del design e la ricerca di nuove soluzioni tecnologiche.

"Al Salone di Bologna - spiega Alessandro Cocchi di Phoenix International, che presenterà il container abitativo di ultima generazione BOX4IT - intendiamo promuovere la cultura del container a fine corsa per uso abitativo, già diffusa nel resto d'Europa". La soluzione ecologica al contempo è anche economica, se si pensa che il costo medio di un edificio è di circa 70 mila euro per 100 metri quadrati. A Cavezzo, nel modenese, uno dei comuni più danneggiati dal terremoto del 2012, utilizzando i contenitori d'acciaio è stato appena realizzato un centro commerciale, mentre nella vicina Casalgrande i container saranno impiegati per un centro sportivo nel quale si allenerà il Sassuolo Calcio. Con Piazza AbitareDomani, invece, il Salone dedicherà oltre 2.500 metri quadri alle tecnologie costruttive in legno. La 'piazza' è realizzata da Lignius, l'Associazione Italiana Case Prefabbricate in Legno. In Italia vengono realizzate circa 6.000 nuove costruzioni di questo tipo: il settore della bioedilizia è passato dallo 0,5% di quota sul mercato globale nel 2008, al 6% nel 2012. Mediamente una casa costruita con le moderne tecnologie in legno riesce ad abbattere i consumi energetici del 90%. "Il legno - spiega il presidente di Lignius Johann Waldner - rappresenta oggi la migliore risposta non solo alla crisi dell'edilizia ma anche alle esigenze dell'utente".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Container marittimi come case e tecnologie eco: nuova vita all'edilizia

BolognaToday è in caricamento