rotate-mobile
Lunedì, 3 Ottobre 2022
Economia

Shopping, estate a rilento. Ma i saldi e le vendite online aiutano

Il viaggio di BolognaToday nel mondo dei negozi di abbigliamento e accessori: "Turismo pigro, ma i saldi funzionano"

Nonostante l’aumento delle vendite online, aumentate in gran numero durante il periodo della pandemia, i negozi fisici rimangono ancora un costante presidio sul territorio. Più nello specifico, accanto alle grandi catene e agli store delle multinazionali della moda, le piccole boutique rimangono molto presenti, seppur fortemente diminuite nel corso degli anni. 
Uno dei dispositivi che permette la loro permanenza è quello dei saldi. Due volte l’anno, i negozi scontano i prodotti in vendita, spesso anche in percentuali che arrivano al settanta o all’ottanta percento. 

Saldi, come stanno andando a Bologna

«La tendenza al ribasso nei guadagni è costante da anni – dice Milena, proprietaria del negozio di abbigliamento e accessori Milli Milù di via Andrea Costa – e non importa se ci sono i saldi o meno. Ultimamente i saldi sono praticamente inutili. C’è un po’ di clamore inizialmente, un po’ di movimento in più, ma come ho detto la tendenza al ribasso c’è da diversi anni, e credo che quest’anno aumenterà ulteriormente visto l’aumento dei costi delle materie prime, dell’energia e del trasporto». Quello di esercente è un mestiere che, strutturalmente, porta con sé una serie di incertezze: «Io vendo abbigliamento e calzature per donna. Ad inizio stagione investo decine di migliaia di euro e non è scritto da nessuna parte che rientrerò sicuramente, anzi. Spesso succede che appena rientri dell’investimento le vendite si fermano».

Milli Milù, negozio di abbigliamento-2
(Milli Milù, via Andrea Costa)

Che sia un’estate parzialmente al ribasso è confermato anche da Lucia e Giulia della boutique Carlo Deni di via della Zecca. In pieno centro storico, il negozio di abbigliamento lavora molto anche con i turisti: «Quest’anno sono davvero tanti – dicono – ma spendono tendenzialmente meno. È un turismo un po’ più pigro. Con i clienti abituali lavoriamo sempre molto, e anzi le vendite sono in aumento, però le vendite ai turisti sono leggermente in calo. Non siamo più nel periodo in cui arrivavano in Italia e riempivano le borse di firme. Credo che ora si spenda di più per altri tipi di esperienze e di consumi, come ad esempio il cibo». E i saldi? «Quelli funzionano sempre. Se le persone vedono la scritta saldi guardano sicuramente di più e quando entrano è la prima cosa che chiedono. A luglio abbiamo lavorato molto perché i clienti cercano qualche articolo per andare in vacanza; invece, ad agosto inoltrato spendono solamente se trovano la giusta occasione. Se non ci sono i saldi magari comprano direttamente a settembre con le nuove collezioni».

Carlo Deni boutique-2
(Carlo Deni, via della Zecca)

E-commerce, la risposta al calo delle vendite in store

C’è chi ha trovato una risposta al calo delle vendite in presenza: le vendite online. Come detto in apertura, le vendite online sono in crescita, tanto che molti negozi hanno aperto alle vendite su internet. La stessa boutique di via della Zecca ha il suo e-commerce online e, come confermano Giulia e Lucia, si sta rivelando un ottimo canale su cui vendere i propri articoli. 

Eskape, negozio di skate e streetwear-2
(Eskape, via Sant'Isaia)

Tra gli store che hanno optato per l'online c’è anche Michael, titolare del negozio di skate e streetwear Eskape di via Sant’Isaia: “Io ho aperto il negozio da circa un anno. Prima ero a Modena, quindi non so fare un paragone con gli scorsi anni. Ma posso dire che le vendite online superano sicuramente quelle in presenza. Anche per il tipo di articoli che vendiamo, spesso l’online è la soluzione migliore». In che rapporto? «Direi sessanta percento online e quaranta percento in store. Ma devo dire che rispetto a Modena qui a Bologna è tutta un’altra storia: le cose vanno decisamente meglio». Anche Michael aderisce ai saldi, con sconti fino al 50%: «Sono partiti un po’ piatti, ma nel complesso stanno andando bene, sia online che con le vendite in negozio. Dopo due anni ci voleva». 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Shopping, estate a rilento. Ma i saldi e le vendite online aiutano

BolognaToday è in caricamento