Economia San Lazzaro di Savena

San Lazzaro, passa il bilancio. Conti: "Garanzia di dignità e impulso al rilancio dell’economia"

"Il Bilancio di un Ente Locale è, al tempo stesso, il suo cuore e il suo cervello: rappresenta i valori alti ai quali la politica amministrativa si ispira e il pragmatismo necessario per trasformare la visione di mondo in pratica quotidiana"

"Nel Bilancio del Comune di San Lazzaro, approvato il 28 dicembre, emerge come la spesa corrente e gli investimenti pubblici possano divenire garanzia di dignità e impulso al rilancio dell’economia del territorio.
Il Bilancio di un Ente Locale è, al tempo stesso, il suo cuore e il suo cervello: rappresenta i valori alti ai quali la politica amministrativa si ispira e il pragmatismo necessario per trasformare la visione di mondo in pratica quotidiana". Lo scrive la sindaca di San Lazzaro di Savena, Isabella Conti, sottolienando: "Negli ultimi anni avevamo progressivamente ridotto le tasse, nel 2020 abbiamo fatto delle vere rivoluzioni".

Tasse ridotte

"Tari è più bassa del 20% rispetto a 5 anni fa e nel 2020 l’abbiamo ridotta del 25% per le attività che sono state obbligate a chiudere da DPCM. Per tutti gli altri l’abbiamo sospesa, posticipando il termine a febbraio 2021", sottoliena Conti.

E poi, via l’IMU comunale per le aziende che assumono neo mamme con figli entro i 3 anni, per le imprese che assumono over 50 disoccupati e per le imprese che investono nella formazione degli under 35, per i proprietari di immobili commerciali o produttivi che hanno rinunciato ad almeno due mensilità di affitto di negozi e imprese.

Cancellato anche il canone di occupazione del suolo pubblico per tutte le attività commerciali, ristoranti, negozi, edicole e chioschi, sia per l’anno 2020 che per il 2021. 

"I nidi continuano ad essere gratuiti per tutti, e siccome sono aumentate le domande - esattamente come auspicavamo - abbiamo aggiunto due nuove sezioni di nido, cosicché nessuno è rimasto senza posto, nessuno è in lista di attesa - conferma la prima cittadina - abbiamo potuto farlo perché abbiamo partecipato a moltissimi bandi Regionali, Statali ed Europei, li abbiamo vinti e siamo così riusciti ad aggiudicarci circa 20 milioni di euro in 5 anni".

Come spende San Lazzaro soldi dei cittadini nella spesa corrente 

E' la stessa Isabella Conti a illustrare spese e investimenti: la voce principale in uscita è destinata a “politiche sociali e famiglia” per quasi 26 milioni di euro nel triennio 2021 - 2023 (nel triennio 19-21 ne avevamo previsti 22 milioni, ma a fronte della pandemia questa voce per noi è prioritaria ed abbiamo incrementato con ulteriori 4 milioni).

"Nonostante la grande crisi, non abbiamo persone che dormono in macchina perché grazie allo strumento della 'pronta emergenza abitativa' e all’investimento sugli alloggi popolari abbiamo ridotto di 2/3 la lista di attesa per la casa".

Tari 2020: a San Lazzaro il pagamento è rinviato a febbraio

La seconda uscita è destinata allo sviluppo sostenibile e alla tutela del territorio: manutenzione strade, marciapiedi e patrimonio pubblico, prevenzione frane, regimazione idraulica per prevenire esondazione dei fiumi e l’allagamento dei sottopassi, sicurezza delle infrastrutture (come il ponte Savena), riqualificazione pubblica illuminazione, antisismica e molto altro.

La terza uscita è per l’istituzione scolastica e diritto alla studio: dai nidi gratuiti al Tempo Più. 

Investimenti 

La prima uscita in assoluto è per la scuola: ricostruzione delle Scuole Donini dentro al progetto Campus Kid, la realizzazione di nuove palestre scolastiche - dagli Spogliatoi di Ca de Mandorli al rifacimento dei campi da calcio in sintetico - e delle piscine. 

"Investiamo ogni anno nella riqualificazione, nell’efficientamento energetico e nell’adeguamento sismico di tutto il patrimonio scolastico. Abbiamo installato purificatori dell’aria in ogni classe e defibrillatori non solo in tutte le scuole ma in tutti i centri di aggregazione come i centri sociali, sportivi e anziani", continua Conti. 

La terza e la quarta voce sono tutte relative alla sostenibilità ambientale: creazione del parco lungofiume Savena che realizziamo grazie ad un bando regionale che ha finanziato  988.000 euro e completamento della rete di piste ciclabili del territorio.
Sono oltre 40 le centraline per la ricarica delle auto elettriche nel nostro Comune è questo investimento ci ha portati ad essere il Comune della città Metropolitana di Bologna con la più alta percentuale di auto elettriche. 
Il Bilancio ci dice chi siamo: nonostante le sfide e le sofferenze, affrontiamo questi anni che verranno, a schiena dritta e senza paura.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Lazzaro, passa il bilancio. Conti: "Garanzia di dignità e impulso al rilancio dell’economia"

BolognaToday è in caricamento