Agevolazione Imu a San Lazzaro: riduzione del canone alle imprese

Si applica per l’anno di imposta 2020 a sostegno delle attività economiche che esercitano in locali in affitto

L'Amministrazione Comunale di San Lazzaro di Savena applica per l’anno di imposta 2020 una misura specifica a sostegno delle attività economiche che esercitano in locali in affitto.

Si tratta della compartecipazione da parte del Comune alla riduzione del canone di locazione annuale 2020 per supportare le imprese che riprendono le attività dopo il lockdown l'emergenza sanitaria da covid. I beneficiari godranno di una aliquota IMU speciale per la quota comune, pari a zero, in caso di riduzione del canone di affitto 2020 per un importo pari ad almeno due mensilità e comunque non inferiore all'IMU dovuta per l'anno di imposta 2020 ad aliquota ordinaria.

Chi ne ha diritto

L’agevolazione si applica alle unità immobiliari di cui alle categorie catastali ad uso non abitativo appartenenti a soggetti di diritto privato, concesse in locazione con regolare contratto a:

- esercenti di attività commerciale di vicinato;

- esercenti di pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande;

- esercenti di attività inerenti a servizi alla persona e attività artigianali come sotto dettagliate;

- titolari di impianti e/o locali destinati ad attività motoria e/o sportiva (palestre, piscine, sale da ballo ecc.);

a condizione che abbiano chiuso i locali per il periodo di sospensione previsto dai DPCM “anticovid” ed escluse, nell'ambito delle singole tipologie, le specifiche attività non sospese come da elenchi allegati ai DPCM stessi, e che abbiano ripreso l’attività al termine del periodo di sospensione previsto.

La misura si applica in caso di locali utilizzati per una delle suddette attività rientranti nelle seguenti tipologie non domestiche TARI, individuate secondo il criterio di prevalenza nonché in caso di impianti e/o locali destinati ad attività motoria e/o sportiva (palestre, piscine, sale da ballo ecc.). 

Covid e l'impatto sul mondo del lavoro, Colla: "Attrezziamoci per il rimbalzo che nel 2021 sicuramente ci sarà"

In caso di impianti e/o locali destinati ad attività motoria e/o sportiva (palestre, piscine, sale da ballo ecc.), ferme restando le condizioni sopra stabilite l'agevolazione si applica a condizione che la suddetta riduzione sul canone di locazione sia ulteriore rispetto a quella prevista dall’art. 216 c.3 D.L. 34/2020. Non rientrano nell’agevolazione le attività sospese volontariamente.

Per accedere all’agevolazione è necessario essere in regola con il pagamento dei tributi comunali.

Eventuali parziali od omessi versamenti non oggetto di accertamento già notificato, anche relativi alla rata di acconto 2020, dovranno essere ravveduti entro il termine di scadenza della presentazione delle istanze ovvero entro il 23/07/2020.

Per l’imposta IMU 2020 versata in acconto si procederà al rimborso e/o compensazione agli aventi diritto conformemente a quanto disposto nel regolamento unico delle entrate tributarie comunali.

L’applicazione della presente agevolazione comporta rinuncia all’aliquota 0,86% di cui al punto 4 lettera D) del prospetto delle aliquote IMU anno di imposta 2020.

Per i fabbricati di categoria D l'agevolazione si applica all'IMU quota comune.

Come fare

Per potere usufruire dell'agevolazione è necessario compilare l'istanza on line. La domanda può essere presentata a decorrere dalle ore 09.00 del 10/07/2020 sino alle ore 23.59 del 23/07/2020. Non sono ammesse diverse modalità di trasmissione.

Qualora per gli immobili oggetto del contratto di locazione vi siano più contitolari, l’istanza deve essere presentata da un unico soggetto passivo per l’intero immobile su delega dei comproprietari.

Il richiedente dovrà dichiarare nella domanda di essere in regola con il pagamento dei tributi. Entro il 23/07/2020 dovranno pervenire all’indirizzo pec dell’ente comune.sanlazzaro@cert.provincia.bo.it (anche con spedizione da mail ordinaria) le dichiarazioni di regolarità tributaria anche di eventuali contitolari sugli immobili oggetto del contratto diversi dal soggetto richiedente.

Graduatoria

L’Amministrazione formulerà la graduatoria delle istanze secondo l’ordine cronologico di presentazione nei limiti di un importo complessivo IMU 2020 pari ad euro 400.000,00.

La comunicazione dell’accoglimento o diniego dell’istanza verrà effettuata agli aventi diritto entro il 10/08/2020 all'indirizzo mail indicato nell'istanza o con altre modalità disponibili.

Maggiori informazioni settore entrate imu@comune.sanlazzaro.bo.it - 051.62288274 – 051.6228141 – 051.6228294 dalle ore 09.00 alle ore 13.00 da lunedì a venerdì.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Divieto spostamenti Natale, Bonaccini: "Rischia di isolare chi vive in un piccolo comune"

  • Offerte lavoro Bologna fisso mensile

  • Covid, a Natale tutte le regioni in zona gialla? Bonaccini: "Aprire anche bar e ristoranti"

  • Giornata del Parkinson, le neurologhe: "Per combattere la malattia, tre tipi di terapie avanzate"

Torna su
BolognaToday è in caricamento