"Azienda in difficoltà" a Sasso Marconi, scatta mini-sciopero

Operai davanti i cancelli della sede bolognese di un gruppo leader nel settore metallurgico, che da lavoro a 79 persone. I sindacati chiedono tavolo istituzionale

Foto: Fim-Cisl

Azienda senza liquidità finanziaria per pagare i fornitori, produzione al palo e lavoratori bloccati in un limbo di incertezza. Sono queste le ragioni che hanno portato i dipendenti della Microcast (ex Ats), azienda leader nel settore metallurgico, a scioperare ieri 15 ottobre per due ore davanti alla sede di Pontecchio Marconi, frazione di Sasso Marconi, in provincia di Bologna.

"Ci stiamo attivando per un tavolo istituzionale, vogliamo risposte concrete che finora non abbiamo avuto, la situazione continua da luglio", spiega Consuelo Mazzini della Fim-Cisl. A cui fa eco Caterina Bilotti della Fiom-Cgil che chiede chiarezza per i 79 dipendenti della sede bolognese: "Siamo qui, in protesta, per capire che cosa vuole fare la società 'da grande' e cosa vuole proporre ai lavoratori".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I sindacati avevano proclamato lo stato di agitazione permanente il 2 ottobre, dichiarando il blocco degli straordinari e un pacchetto di 30 ore di sciopero. L'azienda al momento non disporrebbe di liquidità necessaria per pagare i fornitori e permettere ai dipendenti di lavorare. "Continuano a dirci che ci sono problemi, ma verranno risolti", dice Mazzini di Fim-Cisl tuttavia "la situazione attuale non permette ai lavoratori ne' di vivere sereni ne' di lavorare: per questo chiediamo risposte nella maniera piu' urgente possibile". (Luc/ Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino covid oggi: a Bologna (quasi) la metà dei nuovi contagi e decessi registrati in Regione

  • Covid-19, al via le convocazioni per i test a campione: "1.000 solo a Bologna città, si viene contattati per telefono"

  • Coronavirus, bollettino 29 maggio Bologna e provincia: la situazione comune per comune

  • Frecce Tricolori a Bologna: il passaggio sulla città il 29 maggio

  • Bonus bici elettriche e monopattini: chi può chiedere i 500 euro

  • Coronavirus, bollettino Emilia Romagna: +24 casi e ancora 8 decessi

Torna su
BolognaToday è in caricamento